• Calendario/Archivio

  • dicembre: 2020
    L M M G V S D
    « Nov    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Zona Franca, uno spiraglio

    Posted on giovedì 22 settembre 2011

    Ieri a Roma è stato firmato il Patto per l’Abruzzo, nell’incontro con il Governo:  sarebbero sicuri i soldi dei fondi FAS e, viene promesso, sarà superata l’empasse sulla zona franca per l’area aquilana. Tutti soddisfatti, chi più chi meno. Del resto, in assenza d’altro, le promesse vanno sempre bene.  Per tutti gli altri euri (mancano all’appello 2 miliardi) incontri nei prossimi giorni, si vedrà.
    La prossima settimana andra’ al Cipe l’approvazione del Fas della Regione Abruzzo. Lo ha assicurato il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, ai componenti del Patto per lo sviluppo dell’Abruzzo.  Il via libera che dovrebbe arrivare a breve dal Cipe permetterà all’Abruzzo di contare su risorse Fas per 612 milioni di euro (somma gia’ depurata dei fondi, 160 milioni di euro, che all’inizio dell’anno sono stati dirottati per ripianare il debito sanitario).

    Per le infrastrutture, il prossimo Consiglio dei ministri dovrebbe dare  il via libera all’Intesa generale quadro con le regioni italiane. Per l’Abruzzo le somme indicate nell’Intesa ammontano a 900 milioni, ma il ministro Matteoli ha specificato che allo stato sono disponibili soltanto 200 milioni di euro.

    Notizie rassicuranti sulla Zona franca urbana dell’Aquila. Il “difetto di istruttoria” denunciato da Bruxelles con la famosa lettera del 12 settembre, indice di approssimazione e superficialità nell’approccio alla questione, sarà affrontato e rimediato dai tecnici del Governo e della Regione. Berlusconi proverà a metterci una pezza ed incontrera’ in settimana il presidente della Commissione Ue Barroso al quale chiedera’ la rapida approvazione della Zfu dell’Aquila. Domani, intanto,  a Bruxelles si parlerà proprio della Zfu aquilana, in una apposita riunione tecnica, ed il governo italiano confermera’ il suo appoggio alle richieste della citta’ dell’Aquila. Speriamo bene, resta la figuraccia fatta dalla “magamacchina” alla ricostruzione, ma l’importante ora è rimediare.

    MpL Comunicazione @ 10:11
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com