• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2020
    L M M G V S D
    « Set    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  
    Venturoni cambia musica

    Posted on martedì 10 febbraio 2009

    Venturoni cambia la musica sulla sanità. Controlli severi, lotta agli sprechi, blocco dell”’emigrazione” di pazienti abruzzesi verso strutture extra regione. Sono queste le strategie che l’assessore alla Sanita’ della Regione Abruzzo, Lanfranco Venturoni, ha suggerito, stamane a Pescara, per risanare il sistema sanitario locale che da anni, ormai, cresce solo nella voce relativa al debito.

    Strategie che Ventuorni ha illustrato alla Cabina di regia della quale fanno parte il commissario dell’Agenzia sanitaria regionale, Giuliano Lalli, il suo consulente, Mario Collevecchio, i direttori generali delle Asl abruzzesi e i direttori regionali dei settori Sanita’ e Bilancio. Presente al summit anche il commissario straordinario per il Piano di rientro del deficit, Gino Redigolo.

    L’organismo si e’ riunito, in particolare, per esaminare il bilancio preconsuntivo della Asl relativo al 2008. ”Solo per le cartolarizzazioni – ha detto l’assessore – ogni anno la Regione e’ costretta a sborsare 98 milioni di euro di mutuo per debiti non dovuti. Il che significa che in dieci anni dovremo pagare quasi un miliardo di euro. Una cifra considerevole – ha quindi aggiunto – che poteva senz’altro essere risparmiata”.

    Per Venturoni, comunque, ”il problema e’ non tanto economico, quanto di gestione. La sanita’ non puo’ essere considerata alla stregua di un ammortizzatore sociale ne’ tantomeno, puo’ significare occupazione di potere”.

    Quanto alle risorse assegnate all’Abruzzo dal Fondo sanitario nazionale in sede di Conferenza di Presidenti (circa 2 miliardi e 254 milioni di euro con un incremento del 3,80 per cento rispetto all’anno precedente), Venturoni ha parlato di risultato positivo, ”difeso strenuamente”, anche in rapporto alla forte pressione esercitata delle Regioni del nord. Nel frattempo, il commissario straordinario, Gino Redigolo, ha adottato per il 2009 un provvedimento rivolto alle Asl per il contenimento della spesa, riferito alle convenzioni con i medici di base, i pediatri, le guardie mediche e le emergenze sanitarie. Al momento, alcuni segnali relativi al tipo di spesa sanitaria adottata sono stati definiti incoraggianti: si punta per la fine del 2009 a toccare quota 141 milioni di euro in meno, con un decremento di 10 milioni di euro rispetto al dato del quarto trimestre 2008.

    MpL Comunicazione @ 16:07
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com