• Calendario/Archivio

  • febbraio: 2020
    L M M G V S D
    « Gen    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    242526272829  
    Un solo parco

    Posted on lunedì 19 novembre 2007

    La Confcommercio Abruzzo torna a chiedere l’istituzione di “un unico Ente Parco Regionale che possa coordinare con efficienza e rigore l’attività dei parchi abruzzesi, attualmente gestiti da quattro enti malgrado l’esiguità del territorio regionale. Anche se con i noti recenti provvedimenti – prosegue l’associazione, in riferimento al contestatissimo ‘ipermercato selvaggio’, dopo il parziale passo indietro della Commissione Commercio in cui la Regione si è riappropriata delle relative competenze, ndr – la Regione Abruzzo ha mostrato un atteggiamento lontano dalle istanze del mondo da noi rappresentato, crediamo che l’accoglimento di tale proposta possa costituire sicuramente un atto rispondente a logiche di efficienza e buon governo”.

    Infatti, rileva Confcommercio, “la presenza di più Consigli di Amministrazione che gestiscono la “risorsa parchi” ha spesso ingenerato scelte strategiche discordanti e scollegate che hanno prodotto pochi risultati concreti a fronte di un grosso dispendio di energie e di risorse. Anche nel corso del Consiglio Regionale di martedì scorso il Presidente della Giunta Regionale Ottaviano Del Turco ha rivolto un ulteriore appello circa la necessità di ridurre le spese dell’apparato regionale e di razionalizzare la struttura e l’attività degli enti regionali. Non è il primo richiamo che il Governatore Regionale effettua su tale argomento e la reiterazione del messaggio rende sempre più urgente l’istituzione di un unico Ente Parco che, anche in considerazione dell’esiguità del territorio regionale, possa meglio coordinare l’attività dei parchi abruzzesi”. Secondo l’associazione, “appare totalmente illogico pensare di tenere in piedi quattro enti parco, con quattro consigli di amministrazione, quattro collegi dei revisori, quattro presidenti, quattro direttori, quattro presidenti di comunità per gestire i parchi abruzzesi. Si tratta di un totale di settanta cariche remunerate! Ma quanto costa il sistema abruzzese per la gestione del territorio destinato a verde? E con quali risultati effettivi? Una situazione paradossale – nota l’organizzazione – che non necessita di ulteriori commenti per evidenziare il dispendio di risorse e contestualmente la difficoltà di coordinamento fra così tanti soggetti deputati a decidere. Crediamo, invece, che l’istituzione di un Ente Parco che funga da referente unico dell’attività dei parchi, possa evitare il dispendio inutile di risorse ed al contempo essere la premessa per una maggiore valorizzazione economica della risorsa natura. Su questa falsariga – conclude Confcommercio – l’istituzione di un Ente Parco Abruzzo con sede regionale, con la previsione di rappresentanti degli operatori turistici negli organi decisionali, appare la conseguenza logica di un piano strategico che punti seriamente sul turismo e sulla valorizzazione delle enormi ricchezze del nostro territorio fino a oggi sfruttate in maniera parziale e insufficiente”.    

    MpL Comunicazione @ 12:17
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com