• Calendario/Archivio

  • aprile: 2021
    L M M G V S D
    « Mar    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
    Ultimi in Abruzzo pure sull’immondizia

    Posted on giovedì 9 novembre 2006

    Solo il 9,6% di raccolta differenziata nella provincia dell’Aquila

    Ironia a parte, per usufruire degli sconti previsti dalla legge, dal 9,6% si dovrebbe arrivare al 40%.  Le altre provincie abruzzesi: Teramo 24,3%, Chieti 15,8%, Pescara 12,3 %.  La media del dato nazionale è del 22.7% mentre nel Mezzogiorno è dell’ 8.1%.  Ma forse noi ci accontentiamo di restare primi in Italia con l’inflazione, giovedì 16/11 sapremo se siamo riusciti a mantenere questo triste primato.  Tutti produciamo immondizia,la buttiamo all’interno dei cassonetti e poi ci disinteressiamo, assurdamente, di che fine farà e dove verrà portata per essere smaltita. C’è chi dal pattume ricava denaro ed energia, basta vedere quello che dalla Campania viene portato in Germania (o in Sicilia) e non è credibile che improvvisamente i tedeschi siano diventati autolesionisti.  Il loro è il modo migliore per smaltire i rifiuti, ricavandone addirittura ricchezza aggiunta e rilasciando soli pochi residui nell’ambiente. L’altro modo di farlo è quello delle discariche tradizionali, con molto inquinamento e a volte poco o nessun ricavo. Spesso non si fa correttamente la raccolta differenziata e ciò comporta un sensibile aumento della tassa sui rifiuti.    E’ comunque importante che anche le discariche tradizionali vengano, una volta
    chiuse, riportate ad un aspetto esteriore che rispetti l’ambiente circostante.
    Il pattume va smaltito con intelligenza: è necessario fare veramente la raccolta  differenziata, per ridurne i volumi e riciclare in energia tutto quello che si può, evitando di impattare troppo sull’ambiente e sulla natura. Ma soprattutto, e all’Aquila se ne scontano le pene, con l’esosa Tarsu, serve una programmazione pluriennale nell’affrontare il problema, per non ritrovarsi, a ogni piè sospinto, nelle ambasce per cercare di risolverlo.

    MpL Comunicazione @ 10:49
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com