• Calendario/Archivio

  • novembre: 2020
    L M M G V S D
    « Ott    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  
    UIL su CAS

    Posted on sabato 30 gennaio 2010

    "La scrivente UIL FPL, da sempre protesa verso la tutela non soltanto dei lavoratori, ma anche dei cittadini e dei consumatori, non può  restare indifferente al moltiplicarsi esponenziale di critiche e proteste degli aquilani, che riferiscono di condotte non corrette – sia nei modi che nella legittimità – dei Servizi preposti alle cosidette Politiche Abitative Emergenziali.


    In particolare si registra con sempre maggiore frequenza e vigore la segnalazione di inefficienze, disguidi ed illegittimità pertinenti il cosiddetto C.A.S., ovvero Contributo Autonoma Sistemazione che, in realtà, sembra essere più che altro una “Complicazione Affari Semplici” , destinata a trasformare una pratica d’ ufficio in una sorta di calvario attraverso il groviglio della burocrazia. Critiche e lamentele ancora più pesanti riguardano la gestione a dir poco “opaca” dell’assegnazione degli alloggi del Piano CASE e dei Fondi Immobiliari.

    Abbiamo appreso, tramite le citate testimonianze, non soltanto di un modo spesso improntato a sgarbo e supponenza nel trattare con i cittadini,  ma anche della fornitura di informazioni del tutto errate e scorrette, che provocano perdita di tempo, disguidi e danni, come pure di “pressioni” volte a provocare “spontanee” rinunce ai benefici accordati dallo Stato, prospettando il rischio di denunce e conseguenze “gravissime” a carico dei cittadini.

    Come se ciò non bastasse numerose persone si lamentano di continuare a ricevere il C.A.S. anche una volta che ne hanno perso il diritto, con la conseguenza della dispersione e della indisponibilità di risorse pubbliche che ad altri, invece, vengono fatte mancare.

    Da molte parti ci si riferisce che gli stessi uffici della Protezione Civile e la stessa Prefettura hanno inviato proteste e lamentele al Sindaco, rilevando l’ inadeguatezza e la scarsa sensibilità degli uffici comunali.

    Sono anche oggetto di motivate e ricorrenti critiche i consorzi CNEAS e RELUIS, ai quali il Comune ha affidato l’ istruttoria delle domande di contributo, che operano al di fuori di ogni possibilità di comunicazione e di accessibilità da parte degli interessati; questi organismi , che forse dimenticano l’ urgenza del momento, non definiscono praticamente mai i loro procedimenti con un atto esplicito, così costringendo i cittadini ad aspettare la consumazione dell’ intero termine massimo del procedimento. Anche quando vengono richiesti chiarimenti ed integrazioni i suddetti organismi non applicano le norme sul procedimento amministrativo, ma si limitano a pubblicare delle liste sul sito internet del Comune, costringendo così gli interessati a nuovi faticosi accessi agli uffici, con perdite enormi di tempo (e anche di denaro pubblico) e con assoluto disprezzo per ogni regola di trasparenza e di efficienza. In questa situazione i funzionari tecnici del Comune, che per competenza e capacità sarebbero perfettamente in grado di operare efficacemente, sono sviliti a livello di semplici esecutori, con danno non soltanto per l’ immagine del Comune, ma anche alla loro personale dignità.

    Appare insomma evidente che nei detti Servizi Comunali via sia una gestione non appropriata che determina, tra l’altro, maggiori carichi lavorativi dei dipendenti costretti a sostenere maggiore mole lavorativa derivante da frequenti reclami e ricorsi giudiziali, ormai all’ordine della quotidianità.

    Cosa ancor più grave è che, anche dinanzi all’evidenza dell’errore, vi è una perseveranza e un ingiustificabile chiusura verso chiunque palesi problematiche tali da manifestare una irragionevolezza dell’agire amministrativo ed un eccesso di potere non più tollerabile, che comporta per gli impiegati costretti a perseverare nell’ errore o nella illegittimità rischi diretti e personali di denunce penali e di indagini, anche perché, come è lamentela universale, il Dirigente dell’ ufficio si rifiuta di mettere per iscritto le proprie disposizioni ed i propri ordini.

    La scrivente Organizzazione Sindacale è curiosa, e fin d’ora comunica che vigilerà in tal senso, di conoscere la valutazione che l’apposito Organo preposto saprà riservare per l’anno 2009 –  ai fini della retribuzione accessoria – a quei Dirigenti Comunali che si stanno dimostrando non sufficientemente provvisti delle cognizioni che costituiscono l’indispensabile bagaglio di chi opera nella Pubblica Amministrazione (es. principi di conformità al diritto ed alla legge, di economicità, di ragionevolezza, di snellimento dell’azione amministrativa, di non aggravio dell’ azione amministrativa, di semplificazione, di motivazione, di corretta e comprensibile comunicazione, ecc…).

    Siamo convinti che le descritte anomalie gestionali debbano essere valutate dall’Amministrazione che viene oberata di lavoro e di critiche.

    La scrivente UIL FPL vigilerà affinchè gli eventuali danni, anche di carattere economico, vengano sopportati direttamente dal Dirigente responsabile delle procedure illegittime ed invita  tutti i cittadini esasperati da fenomeni di delirio burocratico e da illogiche vessazioni a non rivolgere le loro istanze e reclami agli incolpevoli dipendenti comunali, ma direttamente al Dirigente del Servizio che riterranno responsabile delle inefficienze richiedendo allo stesso, dinanzi alla competente autorità giudiziaria, gli eventuali danni patiti.

    Chiede al Sindaco dell’ Aquila di tutelare i cittadini e gli stessi dipendenti dell’ Ente rispetto a quelle persone, facilmente identificabili, che agiscono sistematicamente contro l’ interesse pubblico, la legittimità e la collettività locale"
    UIL
    -FPL

    MpL Comunicazione @ 09:54
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com