• Calendario/Archivio

  • luglio: 2020
    L M M G V S D
    « Giu    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    TV1 e il Capoluogo sullo scandalo pubblicit

    Posted on domenica 23 luglio 2006

    articolo tratto da www.ilcapoluogo.it
    una cosa gravissima, quella denunciata da TV1

    <L’editore di TVUNO, Giosafat Capulli, tocca con decisione un argomento scottante: chi, come e a chi viene elargita la pubblicità istituzionale. Un argomento che abbiamo affrontato in solitudine più volte, senza risultati, in quanto la lobby pubblicitaria è vasta e radicata, e quindi pochi hanno interesse a parlarne. Esiste una illegittimità di fondo nei metodi di distribuzione, che spesso suonano come privilegi consolidati. Scrive Capulli: "L’eco della denuncia pubblica del presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti in merito alla poco equa ripartizione della pubblicità istituzionale della Regione tra organi di informazione della costa e delle zone interne ancora è nell’aria. Risale ai giorni della chiusura di Btv, il cui editore lamentava l’assenza dell’istituzione Regione in merito a contributi istituzionali di natura pubblicitaria per le tv delle aree interne. Da allora nulla è successo! Ed ecco che la Regione, per la precisione l’assessorato alla Protezione civile, dopo aver espletato gara di appalto per la realizzazione di un video per la campagna antincendio (appalto aggiudicato alla società Mirus di Pescara), ha avallato la scelta della stessa Mirus che ha assegnato la messa in onda del dvd ad alcune Tv sì e ad altre no. TvUno è rimasta esclusa dall’acquisto, da parte dell’Ente, degli spazi per la messa in onda dello spot. TvUno, lo ricordiamo, è l’unica Tv operante nel comprensorio dell’Aquila: città che fino a prova contraria è anche capoluogo di Regione. La nostra emittente, quindi, irradia, in uno dei luoghi strategici e di maggior rilievo istituzionale e territoriale: nel cuore di quei Parchi dove maggiore è il pericolo di incendi e dove una campagna di prevenzione ha più senso che altrove. E allora: perché TvUno è stata escluda da tale acquisto di spazi da parte dell’Assessorato alla Protezione civile? Quale logica ha mosso la società pescarese Mirus e i funzionari dell’assessorato di riferimento nella scelta delle Tv da favorire attraverso la messa in onda degli spot? Attendiamo risposte".
    Risposte, caro Capulli, non ne avrai come non ne abbiamo mai avute noi, discriminati al 100 per 100 da tutte le fonti e le istituzioni, pur a vendo raggiunto un numero enorme di lettori. Anche noi attendiamo che Del Turco, prima di ogni altro, dica qualcosa.>
    MpL Comunicazione @ 02:34
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com