• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Tranquilli Leali, no comment

    Posted on mercoledì 3 agosto 2011

    Il rettore dell’universit dell’aquila, Ferdinando Di Orio, contesta il suo “collega” di Teramo, Rita Tranquilli Leali, del tutto contraria all’accordo di programma tra Ministero dell’Istruzione, dell’Universit e l’ateneo aquilano che proroga di altri tre anni l’esenzione al pagamento delle tasse universitarie e afferma: “Finch c’ lei non vedo la possibilit di collaborare con quella Universit”. Fa restare senza parole l’atteggiamento egoista della Tranquilli Leali che non mostra alcuna considerazione per la nostra situazione di terremotati. “Sentirsi dire che abbiamo avuto troppo il massimo – afferma Di Orio -. Noi aquilani sembriamo dei ricchi signori che continuano a ricevere chi sa che cosa sfruttando il terremoto. Le dichiarazioni che ho sentito sono un’offesa nei confronti di quei studenti, che considero degli eroi, molti dei quali, circa ottomila, fanno i pendolari e passano quasi tre ore al giorno su un autobus”. “Sono rimasto sconcertato – continua di Orio – per la mancanza di sensibilit nei confronti della nostra citt, della nostra universit e dei nostri studenti. Non si capisce che finch l’universit viva, resta viva anche la citt”. “Il numero dei nostri studenti rimasto invariato, non sono cresciuti in maniera esponenziale dopo il terremoto. Abbiamo gli stessi numeri. Non ci si accusi di portare via studenti. Non siamo noi la causa dei problemi dell’Universit di Teramo che aveva pochi studenti prima del terremoto e pochi ne ha ora”. Infine, Di Orio ringrazia “il ministro Gelmini e Gianni Letta che hanno dimostrato molta pi sensibilit di tanti che vivono, lavorano e conoscono il nostro territorio e la nostra situazione”.

    MpL Comunicazione @ 10:04
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *