• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Tinari su Cialente

    Posted on sabato 29 gennaio 2011

    Il "delirio" cui tutti hanno assistito alcuni giorni fa nella sede comunale di Villa Gioia è la testimonianza più evidente della disastrosa gestione dei servizi della Municipalità da parte del Sindaco Cialente e della sua amministrazione.
    Ore di fila per capire cosa si doveva fare per la tassa sui rifiuti; se era necessario presentare la dichiarazione oppure no. Gli impiegati, cui va tutta la mia solidarietà insieme ai cittadini vittime di questa disorganizzazione, sono stati costretti a lavorare in condizioni al limite del disumano, per tentare di fornire ai contribuenti le risposte più appropriate. Uno spettacolo indecente, cui ha fatto seguito l’inevitabile spostamento dei termini per presentare le dichiarazioni relative a questo tributo.
    Già, le dichiarazioni. Ma chi deve effettivamente produrle? A mio avviso l’amministrazione comunale, già in possesso dei dati sugli assegnatari degli alloggi del progetto Case, dei Map o del Fondo immobiliare, dove completare gli incroci dei dati sugli immobili agibili e su quelli per i quali sono stati dichiarati la fine dei lavori o l’agibilità in corso d’opera. E non sottoporre i cittadini a file estenuanti, magari per scoprire che le iscrizioni nel ruolo della tassa sui rifiuti è già avvenuto e che dunque la dichiarazione tarsu non è necessaria.
    Ma tant’è. Quando si ha a che fare con un’amministrazione come quella del Sindaco Cialente, queste tristi situazioni, purtroppo, costituiscono la regola. Invece di esibirsi con inutili proclami su improbabili nuovi ospedali – quando quello esistente non è ancora nemmeno in grado di garantire tutti i servizi che gestiva prima del sisma – il Primo Cittadino pensi piuttosto a non creare ulteriori disagi a chi, con il sisma, continua a vivere un’esistenza già di per sé problematica. Pensi a fare in modo che la gente trovi delle rispose esaurienti senza dover affrontare ore di file. Faccia in modo che la gente abbia dei servizi decenti.
    E se non è in grado di farlo – come del resto sta dimostrando – si dimetta e lasci che gli Aquilani decidano un nuovo Sindaco, che colmi le "voragini" organizzative del dottor Cialente.
    Roberto Tinari
    MpL Comunicazione @ 22:20
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *