• Calendario/Archivio

  • settembre 2022
    L M M G V S D
    « Gen    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
    Tavolo e chiacchiere

    Posted on venerdì 13 maggio 2011

    Gli aquilani assistono ad una strana sceneggiata, comica se non fosse tragica. Il giovedì arriva Letta e tutti stanno buoni, sorridenti, allineati e coperti;  gli altri giorni della settimana, invece, la città di trasforma nell’arena del Colosseo ed i vertici delle istituzioni locali si prendono a randellate, tutti contro tutti e contro i commissari. Poi, il giovedì, arriva Letta, si fa la pace e Chiodi sciorina ottimismo a piene mani, ma solo il giovedì. Poi il venerdì ricominciano, botte da orbi e polemiche a non finire. Cialente si distingue per l’incredibile capacità mimetica: giovedì è riuscito, in una sola giornata, a giocare entrambi i ruoli. Quello di "uomo delle istituzioni" al tavolo degli Enti e quello di "tribuno della plebe" al tendone di Piazza Duomo. Incredibile ma vero….
     
    Anche questa settimana la solita scenetta. Ieri solite bordate di Cialente contro Fontana e Chiodi. Copione già visto. Oggi solito "tavolo" – alla volemose bene – ed allegati fiumi di promesse. Anche questo copione già visto. Domani, dopo i sorrisi per i fotografi di oggi,  Cialente tornerà ad attaccare Chiodi e Fontana, fino alle elezioni del 2012.  E la ricostruzione non parte.
    Ma torniamo alle promesse di oggi…
    I fondi previsti dal Governo sono adeguati. E’ stato ribadito nel tavolo odierno degli Enti istituzionali per la Ricostruzione, coordinato dal Commissario vicario, Antonio Cicchetti, presenti Chiodi e Cialente. Presente il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta.  Si e’ riaffermata la necessita’ di ricostruire rispettando adeguati standard di sicurezza – e il problema delle seconde case?  Nessuno ne ha parlato. Si e’ ribadito che i fondi stabiliti per la ricostruzione delle case E sono sufficienti a garantire all’Aquila e ai Comuni del cratere un alto livello di sicurezza.   L’obiettivo fondamentale, che tutti i soggetti coinvolti dicono a chiacchiere di voler raggiungere, e’ di accelerare i processi di ricostruzione, partecipando attivamente al Tavolo degli enti, che e’ il luogo deputato a condividere tutte le decisioni che riguardano il processo di ricostruzione.  Il Tavolo ha reso noto che sarà l’ing. Romano dei vigili del fuoco,  il soggetto attuatore dello smaltimento delle macerie. Lo farà in accordo con tutti i sindaci del cratere.Che sia la volta buona per rimuovere le macerie che stanno là da due anni?
    MpL Comunicazione @ 16:24
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com