• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Streghe&Mostri

    Posted on giovedì 1 novembre 2007

    La Cronaca d’Abruzzo

    Dalla notte delle streghe al debutto di un mostro. Un mostro nato dalla penna di Robert Louis Stevenson che, grazie al suo genio romanzesco, ha dato vita a ‘Lo strano caso di dottor Jekyll e mister Hyde’; una storia che da Edimburgo ha fatto il giro del mondo e, raccogliendo consensi, è giunta fino a L’Aquila con un volto nuovo, giovane e sottoforma di musical. Un racconto avvincente che sottolinea quel naturale sdoppiamento che contraddistingue ogni essere umano, la cui coscienza, troppo spesso, si scinde fra bene e male. È proprio questo dualismo che andrà in scena questa sera al teatro Comunale di L’Aquila: “un allestimento realizzato completamente con giovani professionisti”, prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con il “Teatro Musica Mamò”. Un motivo d’orgoglio per il TSA e per il suo direttore artistico, Federico Fiorenza, che, dopo aver creduto in questo spettacolo, farà circuitare il suo progetto in 11 città italiane e che aggiungerà la sua firma alle centinaia di rappresentazioni, d’ogni genere, della storia del medico Henry Jekyll, che, nel tentativo di trovare una soluzione alla malattia mentale del padre, crea, mescolando alcune droghe, una pozione in grado di separare l’animo umano in due diverse personalità: una buona, l’altra malvagia, della quale il protagonista resterà vittima e ne sarà carnefice. “Sarà uno spettacolo mostruoso” commenta ridendo Giò Di Tonno, protagonista del Musical. Un aggettivo che l’attore Pescare sa dove sta di casa, data la sua recente interpretazione di Quasiodo nel Notre Dame de Paris di Riccardo Cocciante. “Uno spettacolo complesso – continua – arricchito da un’imponente scenografia e con molti cambi costume”. Una messa in scena valorizzata dalle musiche di Wildhorn, che, per primo, grazie alla collaborazione di Steve Cuden, produce il musical di ‘Jekyll e Hyde’ che debuttò a Broadwey il 28 Aprile del 1997, a poco più di un secolo dalla pubblicazione di Stevenson. Forse l’anima dello scrittore accompagnerà il plauso della platea al Comunale questa sera, e, fiero della sua opera, più volte scelta da grandi artisti, nel cinema, con la prima pellicola, quella di Lucius Handerson, del 1912, nella tv, e sotto altre svariate forme, dai cartoni di William Hanna e Joseph Barbera ( Dr. Jekyll and Mr Mouse) al fumetto di Alan Moor “Lega dei Straordinari Gentlemen’, anche a L’Aquila esprimerà grande felicità nel vedere che il gruppo dei Mamò, Giò di Tonno e gli altri artisti, ridaranno vita all’amato personaggio che lo ha reso celebre. “Per noi si è trattata di una scommessa. – afferma la presidente Pezzopane – Una scommessa basata su un gruppo di giovani in maggioranza aquilani, tutti straordinari.” Un disegno studiato, al quale tutti gli artefici devono aver creduto, tanto che il TSA ha acquisito i diritti d’autore del musical per continuare a lavorare ancora a lungo sul progetto ‘Jekyll e Hyde’. Un risultato che inorgoglisce il capoluogo perché le stesse registe, Federica Ferrauto e Valeria Bafile, sono figlie di questa città, a dimostrazione, ancora una volta, che L’Aquila è avvolta da un grande alone culturale che cresce e che va nutrito. Così la storia continua e, nel bello del teatro, prosegue la parabola del male che avvolge Jekyll, grazie alla coreografia di Aurelio Gatti, ai costumi di Silvia Polidori, alle scenografie di Andrea Taddei e al disegno luci di Corrado Rea; una la magia musicale fantastica, e a tratti noir, che inizierà questa sera alle 21 e si protrarrà al Teatro Comunale fino a domenica 4.

    Alessandra Ferrauto

    MpL Comunicazione @ 09:06
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *