• Calendario/Archivio

  • giugno: 2017
    L M M G V S D
    « Mag    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
    Statuto

    Posted on domenica 12 marzo 2006

    STATUTO DEL “MOVIMENTO PER L’AQUILA

    Art. 1

    E’ costituito con sede a L’Aquila, il “Movimento per L’Aquila” (MpL).
    L’ MpL sarà, negli articoli dello Statuto, denominato Movimento.
    Lo stesso può svolgere la propria attività su tutto il territorio nazionale.

      

    Art. 2
    Il Movimento si propone di perseguire esclusivamente finalità di promozione sociale ed economica delle aree interne in generale e del comprensorio aquilano in particolare, comprese iniziative di studio e ricerca su tematiche di specifico interesse.

    Il Movimento potrà svolgere ogni iniziativa politica e di comunicazione a sostegno dell’oggetto sociale, comprese attività di solidarietà sociale miranti ad arrecare benefici alla collettività aquilana, promovendo il consolidamento e la diffusione degli organismi operanti nell’ambito delle attività sociali.
    A tal fine provvede:
    a) a rappresentare il Movimento nei confronti degli Organi di Governo, delle Pubbliche amministrazioni, degli Enti locali, dei terzi, per tutelare gli interessi singoli e collettivi per quanto concerne esclusivamente la loro attività;
    b) a favorire il potenziamento delle attività svolte dalle singole persone, amministrazioni, società al fine di assicurare un interscambio costante di esperienze e aiuto;
    c) a promuovere, attuare e concorrere alla realizzazione di qualunque iniziativa che, nell’ambito delle finalità statutarie, tenda ad assicurare la tutela e la crescita socio-economica del comprensorio aquilano e del territorio regionale nel contesto dei fenomeni nazionali;
    d) a studiare i problemi legislativi, economici ed organizzativi connessi alle attività statutarie;
    e) a promuovere convegni, dibattiti, attività di comunicazione, studio e di formazione, iniziative editoriali e pubblicazioni che rientrino nelle finalità istituzionali.

    Il Movimento esclude ogni finalità di lucro, ha durata illimitata e potrà essere sciolto con delibera dell’Assemblea Federale.

      

    ART. 3

    Sono soci effettivi del Movimento le persone aderenti e operanti su tutto il territorio nazionale nonché le associazioni  organizzate che ne faranno richiesta e che si riconoscono nelle finalità statutarie di cui all’Art.2.
    Il Presidente del Movimento può promuovere la costituzione di Circoli  territoriali  aventi per oggetto le attività di cui all’Art.2.
    I soci del Movimento e dei Circoli  che versano le quote associative hanno diritto di voto per le modifiche statutarie nonché per la nomina dei rispettivi organi direttivi.

     

    ART. 4
    La domanda di ammissione a far parte del Movimento comporta l’accettazione del presente Statuto, delle sue eventuali successive modifiche e delle delibere validamente adottate dagli organi sociali in conformità con lo Statuto.
    L’ammissione sarà efficace dopo il versamento della quota associativa annuale e la ratifica dell’Assemblea Federale.
    In caso di rigetto della domanda l’interessato potrà ricorrere entro 30 giorni al Collegio dei Probiviri.

     

    ART.5
     Associazioni, gruppi organizzati ed altri organismi aderiscono al Movimento facendone richiesta e previa dichiarazione di accettazione dei fini del Movimento, delle norme statutarie che ne regolano l’attività, nonché del relativo tesseramento.

    ART.6
    A pena di decadenza, ciascun socio non potrà far parte di altre organizzazioni aventi scopi similari, in contrasto o incompatibili con le norme del presente Statuto.
    Ogni decisione sull’applicazione del presente disposto compete all’Assemblea Federale.
    La qualità di socio si perde:

    1. per la perdita di uno dei requisiti in base ai quali la domanda di iscrizione è stata accolta;
    2. per dimissioni;
    3. per delibera dell’Assemblea Federale in caso di inadempienza grave, di indegnità morale o incompatibilità;
    4. per il mancato versamento della quota sociale annuale entro il 31 marzo di ogni anno.

      

    ART.7

    Organi del Movimento per L’Aquila sono:
    – Assemblea Federale;
    – Presidente;
    – Segretario Organizzativo;
    – Segretario Amministrativo;
    – Collegio Revisori dei Conti;
    – Collegio dei Probiviri.

    ART.8

    L’Assemblea Federale è composta dai soci del Movimento e da un  rappresentante designato da ciascuna delle eventuali Associazioni affiliate.

    L’Assemblea Federale:
    a) delibera sulle direttive intese a realizzare i fini del Movimento;

    b)elabora, attua ed approva i piani annuali di attività;
    c) nomina il Collegio dei Revisori dei Conti;
    d) delibera le modifiche allo Statuto;
    e) approva i bilanci ed i rendiconti annuali;
    f) provvede alla nomina per un triennio del Presidente,  del Segretario Organizzativo e del Segretario Amministrativo;
    g) designa i rappresentanti del Movimento in seno agli organismi ove espressamente previsti o richiesti;
    h) delibera sulla ammissione, sul recesso e sull’esclusione dei soci;
    i) adempie a tutte le attribuzioni previste dalle leggi, regolamenti e disposizioni in materia;
    l) nomina il Collegio dei Probiviri.

    ART. 9
    L’Assemblea Federale è convocata dal Presidente almeno due volte l’anno, o a richiesta di un terzo dei suoi componenti ed ogni qualvolta sarà ritenuto opportuno; è presieduta dal Presidente o, in sua assenza,  dal Vice Presidente. La convocazione dell’Assemblea deve essere fatta non oltre cinque giorni prima dell’adunanza, per mezzo di invito scritto agli associati (lettera, sms, e-mail, telegramma). L’Assemblea delibera a maggioranza di voti; in caso di parità prevale il voto del Presidente. In fase di apertura dell’Assemblea, constatata la regolarità della convocazione, il Presidente dell’Assemblea nomina un Segretario con la funzione di stilare il verbale. L’Assemblea successiva approva il verbale così redatto, che sarà firmato congiuntamente dal Presidente e dal Segretario, e conservato in apposito libro dei verbali.
    Le votazioni avvengono per appello nominale degli associati ed è escluso il voto per delega.
    Per la validità delle adunanze dell’Assemblea è richiesta  la presenza della maggioranza semplice dei suoi componenti. Trascorsa un’ora dalla prima convocazione, l’Assemblea sarà validamente costituita qualunque sia il numero degli associati intervenuti e delibera con il voto dei presenti su qualsiasi materia, ivi comprese quelle attinenti alle modifiche dello Statuto.

     

    ART.10
    Il Presidente:

    -ha la legale rappresentanza del Movimento;
    -esercita le funzioni di comunicazione e gestione del Movimento;
    – stabilisce annualmente la misura della quota sociale, sentita l’Assemblea Federale;
    – convoca e presiede l’Assemblea Federale;
    – firma, impegna, riscuote, quietanza, in nome e per conto del Movimento;
    – prende in caso di urgenza tutti i provvedimenti occorrenti, salvo riferirne per la ratifica all’Assemblea Federale;
    – presenta all’Assemblea Federale, per la relativa approvazione, i bilanci di previsione, i consuntivi e la relazione annuale sulle attività svolte;
    – propone all’Assemblea Federale la nomina del Segretario Organizzativo e del Segretario Amministrativo;

    • stabilisce gli argomenti da portare in discussione all’Assemblea Federale e vigila sull’esecuzione delle sue deliberazioni.
      Il Presidente può delegare le proprie attribuzioni, in tutto o in parte, al Segretario Organizzativo.
      Il Presidente dura in carica tre anni e viene nominato dall’Assemblea a maggioranza semplice degli aventi diritto.

    ART.11
    La gestione del Movimento è controllata da un Collegio di tre Revisori dei Conti nominati dall’Assemblea Federale.
    Essi durano in carica tre anni. I Revisori dei Conti partecipano alle riunioni dell’Assemblea Federale con voto consultivo.

    ART.12

    Il Collegio dei Probiviri è composto da un Presidente e da due membri eletti dall’Assemblea Federale fra i cittadini soci e non soci di specchiata moralità e rettitudine.
    Essi durano in carica tre anni.
    Il Collegio dei Probiviri ha il compito di dirimere le controversie tra i soci e il Movimento in materia disciplinare, nonché di pronunciarsi sui ricorsi previsti dall’art.4 del presente Statuto.  Nella sua prima riunione, il Collegio si doterà di un regolamento interno che ne disciplinerà il funzionamento. Il regolamento sarà efficace dopo l’approvazione da parte dell’Assemblea.

    ART.13
    Il Segretario Organizzativo del Movimento è nominato dall’Assemblea Federale su proposta del Presidente; dura in carica tre anni e gli sono attribuite le seguenti funzioni:
    a) assistenza al Presidente e coordinamento organizzativo delle iniziative del Movimento;
    b) esecuzione delle deliberazioni adottate dagli organi del Movimento;
    c) esercizio di funzioni specifiche delegate dal Presidente;

    1. d) esercizio di incarichi speciali assegnati dall’Assemblea.

    ART.14
    IL Segretario Amministrativo è nominato dall’Assemblea Federale, su proposta del Presidente; dura in carica tre anni e gli sono attribuite le seguenti funzioni:
    a) esecuzione delle deliberazioni adottate dagli organi del Movimento relative alla parte di sua competenza;
    b) redazione dei bilanci e dei rendiconti, responsabilità di tutte le operazioni ed adempimenti di carattere amministrativo, tributario e contabile.

    Il Segretario Amministrativo partecipa alle riunioni dell’Assemblea Federale con voto consultivo.

    ART.15
    Sono Organi territoriali del Movimento gli eventuali circoli o libere associazioni che chiederanno l’affiliazione al Movimento. Gli organi territoriali provvedono all’esecuzione delle direttive del Movimento e concorrono a promuovere la realizzazione di iniziative specifiche a carattere locale.
    Gli organi territoriali sono dotati di piena e completa autonomia amministrativa, giuridica, patrimoniale, organizzativa e funzionale.

    ART.16
    Il Segretario Aggiunto è nominato dall’Assemblea Federale su proposta del Presidente e dura in carica tre anni.
    E’ il referente del Movimento per i circoli e le associazioni al di fuori del territorio del Comune de L’Aquila.

    Il Segretario Aggiunto partecipa alle riunioni dell’Assemblea Federale con voto consultivo

    ART.17
    La tessera del Movimento è unica per tutti i soci e organismi aderenti.
    La quota associativa è intrasmissibile e non rivalutabile.
    Le modalità delle operazioni di tesseramento saranno annualmente stabilite dall’Assemblea Federale su proposta del Presidente.

    ART.18
    Il patrimonio del Movimento è costituito dai beni immobili e dai valori che, per acquisti, lasciti e donazioni, contributi e per qualunque altro titolo provengono al Movimento.
    Le entrate del Movimento sono costituite:
    – dai proventi del tesseramento;
    – da contributi di amministrazioni pubbliche, associazioni e privati;

    -da avanzi di amministrazione di attività esercitate;

    -da sponsorizzazioni, lasciti e liberalità.
    In caso di scioglimento per qualsiasi causa il patrimonio sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art.3, comma 190, della L.23 dicembre 1996, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

    ART.19
    Tutte le cariche del Movimento sono volontarie e gratuite.
    E’ vietato distribuire ai soci anche in modo indiretto utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitali.

    ART.20

    Per tutto quanto non contemplato nel presente Statuto si rinvia al Codice civile ed alle disposizioni di legge.

    Statuto redatto da

    Comitato Promotore MpL – Gruppo di lavoro “Statuto”

    Coordinatore: Lionello Piccinini

    Amministratore @ 17:35
    Filed under: