• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2019
    L M M G V S D
    « Set    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Speculazione

    Posted on giovedì 30 aprile 2009

    Vorrei provare a porre una domanda semplice. Questa: che fine faranno gli edifici diruti dal sisma? Provo spiegarmi con un esempio: supponiamo che un cittadino abbia perso la casa o magari un’attività commerciale. Supponiamo anche (siamo ottimisti!) che questa gli venga ricostruita dallo Stato in un’altra zona, in una “nuova città” che dir si voglia. Bene, chi può escludere che quella vecchia casa o negozio distrutto venga acquistato, a prezzo da saldo, da qualsiasi “capitale” (soldi non olet, come si dice). Un domani questo “capitale”, magari usufruendo anche di qualche contributo pubblico, potrà ristrutturare ed avere un “valore” storico. Non pare che un canale della speculazione (di quale provenienza poi?) potrebbe essere proprio quello di rilevare immobili distrutti da proprietari che o non possono affrontare le spese per ristrutturarli o non hanno più interesse a restare in centro storico essendo stati delocalizzati? Forse più che sui lavori pubblici della ricostruzione e su questo che bisognerà riflettere. Non credete?

    Ugo Centi

    MpL Comunicazione @ 06:17
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *