• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2019
    L M M G V S D
    « Set    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Soldati in citt

    Posted on lunedì 4 agosto 2008

    Da oggi non vi stupite di vedere pattuglie armate di militari in giro per le nostre città. Certamente non in Abruzzo, ma a Roma, Napoli, Milano, Torino,  Padova, Verona, ed altre città, i tremila militari della "missione Italia" si sono schierati all’alba nei punti strategici.  I compiti? Pattuglie miste e posti fissi. Ma sull’ordine pubblico affidato ai soldati, c’è chi applaude (la maggioranza), chi critica (l’opposizione)….

    Forse prima di criticare, sarebbe bene attendere l’esito dell’esperimento. Il decreto che ne definisce il piano di impiego  prevede una prima fase di sei mesi al termine della quale un comitato tecnico valuterà risultati ed eventuale proroga. Il costo per le casse pubbliche è di 31,2 milioni di euro nel 2008.   I tremila militari sono particolarmente esperti e provengono per lo più dalle file dei carabinieri già impegnati in missioni all’estero. Saranno armati di pistola, e  quelli a presidio degli obiettivi sensibili avranno il fucile d’ordinanza.


    Tre i campi d’azione dell’armata, divisa in tre plotoni da mille uomini ciascuno: il primo sarà impiegato per la vigilanza dei centri per immigrati, presenti in 16 province; il secondo si occuperà di presidiare 72 obiettivi sensibili (tra ambasciate, chiese, stazioni della metropolitana) tra Roma, Milano e Napoli; il terzo gruppo sarà impegnato nel pattugliamento di 9 città. In questo caso, i soldati andranno a piedi, con compiti di pubblica sicurezza, ma non di polizia giudiziaria.

    Tradotto: potranno compiere arresti solo in flagranza di reato.  Le pattuglie saranno composte da due militari affiancati da uno o due tra poliziotti e carabinieri. Ne vedremo a breve l’utilità, se c’è.

    MpL Comunicazione @ 09:23
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *