• Calendario/Archivio

  • settembre 2022
    L M M G V S D
    « Gen    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
    Seconde case abbandonate

    Posted on lunedì 9 luglio 2012

    Quante chiacchiere sulla nuova governance della ricostruzione! Tra  le tante cose sorprendenti della fase di “ricostruzione”, una è certamente quella delle  seconde case, circa ottomila solo all’Aquila e pari al 50% delle case E di tutti i comuni del cratere.

    E per le seconde case “E” i soldi non bastano. Il contributo è minimo, copre solo la parte strutturale, e solo per L’Aquila. Avremo quindi tanti scheletri nei centri storici, ovvero case con le mura a posto, ma senza infissi, senza impianti, senza pavimenti, senza bagni? Roba da pazzi, eppure è così. La nuova legge Barca non copre la ristrutturazione completa della seconda casa per L’Aquila e non la prevede per nulla nel resto del cratere. Tanti aquilani e tanti abitanti del contado non hanno liquidità sufficiente per coprire l’integrazione.

    Ricostruzione complicata per le prime case, ricostruzione impossibile per le seconde, soprattutto nei comuni limitrofi.

    Questa l’amara verità. Ha giustificazione tale assurdità se si vuole davvero ricostruire la città ed i borghi?  Ha senso escludere dal beneficio seconde case,  spesso abitate da figli e familiari dei proprietari, frutto del risparmio di anni? Si  rinuncia così alla ricostruzione vera? E’ giusto abbandonare i piccoli proprietari e così abbandonare la città?  Ha senso, in generale, non aiutare la ricostruzione delle seconde case di aquilani, per lo piu’ abitate da studenti fuori sede, proprio mentre si afferma che l’Università è la principale risorsa della città e che il primo problema da risolvere è quello dei fuori sede? Nessuno ha pensato che la mancata ricostruzione delle seconde case impedirà pure la ricostruzione delle prime? Le famiglie che dopo una vita di sacrifici sono riuscite ad acquistare una seconda casa, ed ora non hanno i soldi per integrare la ricostruzione, non potranno far altro che aspettare (bloccando così la ricostruzione) o svendere per la gioia di qualche grande affarista immobiliare.

    E questa sarebbe la nuova governance del Barca? Era meglio la vecchia.

    E.T.

    MpL Comunicazione @ 13:48
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com