• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Salvataggio Cavour, quanto ci costi….

    Posted on giovedì 20 novembre 2014

    Il consigliere regionale Febbo presenta un’interrogazione sui “costi” del salvataggio dalla Cavour. Ecco il testo:

    Dal 12 al 14 novembre la Portaerei Cavour, Ammiraglia della Marina Militare è stata in sosta nella rada di Ortona all’insegna di un impegno di ampio respiro istituzionale dove è stato firmato l’accordo di collaborazione e sviluppo tra la Marina Militare e la Regione Abruzzo su tematiche marittime afferenti la formazione, la cultura e lo sport, la ricerca, l’innovazione, la progettazione, l’industria, la salvaguardia ambientale, la tutela del territorio e del mare, incentivando al tempo stesso i rapporti con altre realtà nazionali ed internazionali incluse quelle d’oltremare tra cui la Croazia, la Serbia, la Bosnia e l’Albania;

    CONSTATO CHE

    –          Come dichiarato dal Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi, l’iniziativa è l’inizio di una collaborazione strategica che parte dal contesto regionale dell’Abruzzo ma si estende ai Paesi della sponda di fronte, raccogliendo tutto il potenziale che il mare può offrire per la prosperità nazionale;

    RILEVATO che

    –          Il 14 novembre alle ore 17:30 sulla Portaerei Cavour, per la prima volta in sosta nella rada di Ortona, è stato organizzato un convegno su “La strategia della Macroregione Adriatico-Ionica: l’Europa delle opportunità”,  dove erano presenti un centinaio di persone tra Autorità politiche e diplomatiche, provenienti dai principali paesi partner del bacino Adriatico, nonché molti amministratori locali, sindaci e rappresentati di diverse istituzioni;

    VISTO che

    –          Sempre il giorno 14 novembre scorso è stato rilevato maltempo ed il moto ondoso forza 3, non permettendo il rientro in porto con le pilotine che avevano trasportato gli  ospiti e le autorità sulla maestosa nave ammiraglia della Marina Militare Italiana cosi da far entrare in azione 2 elicotteri, rispettivamente uno da 7 posti e l’altro da 4 posti,  effettuando complessivamente 24 viaggi, per un’operazione di circa sei ore, con una spesa media di 2/4mila euro a viaggio, per un costo pari tra i 70 e i 100mila euro.

    Il sottoscritto consigliere regionale Mauro Febbo

    INTERROGA

    Il presidente della Giunta Regionale

     

    PER SAPERE

    –          Se la Marina Militare, nota sia per gli studi scientifici sia per le attrezzature in dotazione in campo di previsioni meteorologiche anche a bordo della stessa Ammiraglia, era a conoscenza e consapevole delle avverse situazioni meteo e quindi di fatto e in grado di valutare lo spostamento della sottoscrizione del Protocollo in altro luogo in terra ferma.

    –          Se la decisione di tenere, conoscendo le avversità climatiche, la manifestazione in programma sulla Portaerei è stata presa dal Comandante dell’ammiraglia Giuseppe De Giorgi o dal Presidente D’Alfonso, conosciuto per la sua passione (sic!!!) nell’organizzare grandi eventi mediatici anche quando si tratta di piccoli eventi;

    –          Se le avverse condizioni del mare erano note a tutti o solo ad alcuni visto che il presidente della Regione D’Alfonso è stato il primo a lasciare la Portaerei ed essere trasbordato a Pescara imitando simpaticamente l’atteggiamento del “Comandante Schettino”;

    –          Il costo aggiuntivo dei voli di trasbordo dalla portaerei (70/100 mila euro) fino a Pescara sono a carico di contribuenti e cittadini della Regione Abruzzo o viene spalmato sui contribuenti italiani (comunque sempre denaro pubblico sperperato);

    –          Quali mezzi sono stati utilizzati, quanti altri costi e da chi sono stati sostenuti per l’ulteriore trasporto in elicottero degli ospiti atterrati a Pescara e riportati ai propri mezzi parcheggiati presso il Porto di Ortona;

    –          Se i fruitori, ospiti e autorità, del soccorso aereo erano coperti da adeguata polizza assicurativa risarcitorie per eventuali incidenti e danni che avrebbero potuto subire durante le operazioni stesse e chiaramente conoscere quali tipo di assicurazioni e quali costi aggiuntivi ad essi collegati;

    –          Come mai, il Partito Democratico e Sel, che solo circa un anno fa criticava l’allora Ministro della Difesa Mario Mauro, accendevano una forte polemica antimilitaristica a livello nazionale nei confronti della Portaerei Cavour in  merito ai costi e alle finalità di una discutibile navigazione promozionale nei mari dell’Asia, oggi al Governo regionale non si sono espressi sulla presenza della Portaerei Cavour”. f.to Mauro Febbo

    MpL Comunicazione @ 08:30
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *