• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Ruggeri su aeroporto

    Posted on sabato 25 agosto 2012

    Credo che sono pochissimi quelli che come il sottoscritto si sono battuto da 40 anni per far si che lo scalo di Preturo possa essere qualificato anche come scalo commerciale.

    Il recente piano Passera sugli aeroporti, non toglie né aggiunge nulla allo status del nostro aeroporto dei parchi; d’altronde del piano nazionale aeroporti se ne parla da oltre un decennio, ed in questi dieci anni in linea di massima in questo piano Nazionale grandi modifiche né negli obiettivi né nelle strutture non se ne sono avute.

    Il nostro aeroporto ha avuto la qualifica di aeroporto turistico e PRIVATO fin dal decreto di istituzione del 14 febbraio 1970.

    Lungimirante, molto lungimirante all’epoca fu l’Amministrazione Comunale dell’Aquila ed il suo Sindaco l’indimenticato ed indimenticabile don Tullio De Rubeis, che individuò nella strada di aeroporto privato di proprietà del Comune dell’Aquila la via praticabile per ottenere dall’allora Direzione Generale Aviazione Civile del Ministero dei Trasporti (in seguito diventata Civilavia e ultimamente Enac) lo status di Aeroporto, dandolo in gestione ad un soggetto Privato.

    Il Piano Nazionale degli aeroporti, nella ultima versione Passera (che contrariamente a qualche notizia di stampa, include anche Viterbo come terzo aeroporto di Roma) non concede né toglie nulla sia agli aeroporti di proprietà degli Enti Locali, che di quelli totalmente di proprietà privata.

    La differenza tra quelli inseriti nel piano nazionale aeroporti, e quelli non inseriti sta proprio nel fatto che lo Stato per quelli che non ci sono dentro, non scuce un centesimo per la gestione e per lo sviluppo.

    Per tutto l’altro le potenzialità son le stesse.

    Caro Salvatore Placidi potevamo brindare se fossimo stati inseriti almeno nel secondo gruppo (di 18 aeroporti), non  certamente perché rimaniamo fuori da ogni programma statale.

    Comunque sono stato sono e resterò sempre perché l’aeroporto dei Parchi possa operare anche come scalo commerciale.  Corrado Ruggeri

    MpL Comunicazione @ 19:43
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *