• Calendario/Archivio

  • agosto: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
    PSR: Del Turco contento

    Posted on giovedì 6 marzo 2008

    L’AQUILA – Martedì sera, dopo una lunga maratona durata undici ore, caratterizzata da accese discussioni e forti tensioni in Aula, il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza il Piano sanitario 2008-2010 denominato ‘Un sistema di garanzia per la salute’. L’approvazione è pervenuta dopo che in assise regionale, precedentemente, maggioranza e opposizione avevano discusso su 90 emendamenti: tutti respinti. Tra questi, molti, erano stati presentati dal presidente del Consiglio regionale, Marino Roselli. “In undici ore – ha commentato il presidente della Giunta, Ottaviano Del Turco, al termine della seduta – questo consiglio ha risolto in maniera eccellente due emergenze che stavano spaccando la regione. 

    Abbiamo approvato anche una legge che ‘accende’ una speranza ai contadini del Fucino sulla crisi idrica e poi abbiamo votato il provvedimento dell’assessore ai Lavori pubblici. E poi da ultimo tutto questo consiglio regionale ha votato il Piano sanitario. Si tratta senza dubbio di una bella giornata per l’Abruzzo. Desidero ringraziare il presidente Roselli che ha tenuto alto il livello del dibattito, l’assessore Mazzocca per la tenacia e infine il consigliere Bosco che ha messo dentro la sua tenacia e la sua competenza per la redazione di un documento operativo di grande difficoltà. Se questa maggioranza ha fatto qualche errore, di certo il fatto di aver nominato la Bosco alla commissione sanità è motivo di orgoglio e di merito della nostra scelta. Ringrazio la maggioranza perché ha dato testimonianza di compattezza e serietà e di grande e civile confronto con l’opposizione”. Pronta e sferzante, sempre nella tarda serata di martedì scorso, la replica dell’opposizione in Consiglio regionale. “Ci aspettavamo delle risposte alla nostra interrogazione a risposta immediata presentata lo scorso mercoledì e oggi (l’altro ieri per chi legge, ndr) all’ordine del giorno del ‘question time’ inerente un necessario approfondimento sui rapporti intercorsi tra Regione, sanità privata e Deutsche Bank, rapporti fatti oggetto di indagine della magistratura”. E’ questa la dichiarazione, rilasciata ‘a caldo’, del coordinatore regionale di An e consigliere regionale, Fabrizio Di Stefano. “Vincendo un comprensibile imbarazzo e senza alcun intento speculatorio – ha detto Di Stefano – avremmo voluto ricevere delucidazioni riguardo al disatteso parere dell’avvocatura e ai motivi che hanno indotto la giunta a procedere all’erogazione dei 14 milioni di euro di cui alla delibera 58/2008 malgrado i pareri dei manager Asl. Manager, lo ricordiamo, – ha aggiunto Di Stefano – chiamati per svolgere il loro incarico da fuori regione perché evidentemente ritenuti da questa Giunta regionale molto più bravi dei professionisti abruzzesi ma chissà perché inascoltati quando si permettono di dissentire. Ferma restando l’inopportunità che a seguire tutta la pratica sia stato il segretariato che fa capo a Lamberto Quarta, struttura politica e non tecnica, rimaniamo in attesa – ha concluso il consigliere – che la giunta faccia la dovuta chiarezza restituendo all’istituzione regionale quell’autorevolezza che é patrimonio di tutti e garanzia di credibilità per il futuro stesso della nostra regione”.
    Sandro Mori
    MpL Comunicazione @ 13:24
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com