• Calendario/Archivio

  • marzo: 2021
    L M M G V S D
    « Feb    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
    Presunzione (davvero) fatale

    Posted on mercoledì 22 ottobre 2008

    Secondo indiscrezioni provenienti da fonte attendibile, il PD (ovvero Luciano D’Alfonso) sarebbe riuscito a chiudere l’alleanza con l’IdV e con l’UDC. Candidato presidente sarebbe Carlo Costantini (IdV) e Vice Rodolfo De Laurentiis (UDC). Tutti d’accordo, anche a candidare l’ingombrante Donato Di Matteo,a parte PRC che nicchia. Il condizionale è d’obbligo, conoscendo come in politica sia possibile fare la terra quadrata.  Ma  ora il centrosinistra, ove la notizia fosse confermata,  ha  una possibilità  più che concreta di vincere…

    Il PDL in ogni caso sta sbagliando tutto: hanno buttato a mare La Destra (in Abruzzo è accreditata al 4%), non vogliono in lista ex margheritini che da tempo si sono allontanati da Del Turco, non vogliono la lista di Allenza Federalista perché intralcia i giochini dei piccoli "pastorini" locali.  Insomma per Chiodi la strada è ora in salita…

    Il fatto è che i coordinatori regionali del centro-destra, dopo la vicenda Del Turco, sono ammalati di sicumera. Presumono di vincere le elezioni regionali a mani basse e senza troppi sforzi. Presumendo di vincere, si sono chiusi nel loro fortino pescarese attorniati da personaggi molto presuntuosi, i quali presumono di presumere di vincere.

    In questo mare di presunzione, il centrodestra gioca con le liste e con le alleanze, perdendo pgni contatto con la realtà. I presuntuosi si autocelebrano tra loro e sempre tra loro si sono detti: la Destra? Non ci serve, tanto vinciamo. L’Udeur? Non ci serve, tanto vinciamo. I Liberaldemocratici? Non ci servono, tanto vinciamo. L’UDC? Non ci serve, tanto vinciamo. E così via dicendo…

    Ma di sicumera si muore. I presuntuosi stanno formando liste deboli, infarcite di  figli e parenti, per mantenere il controllo del partito che non c’è (la PDL che non nasce e resta somma di FI e una parte di AN).  I presuntuosi sono spocchiosi e bugiardi: promettono e non mantengono, promettono e  prendono in giro, provando ad insegnare la furbizia alle volpi.  Alcuni presuntuosi fanno da soli conferenze stampa autocelebrative, nelle quali discettano di sanità all’Aquila senza sapere neppure di cosa stiano parlando.

    In questa sagra della vanità e della spocchia, è colpevole il silenzio di quanti nella PDL  hanno fiutato il pericolo della presunzione. Il fatto è che una cosa i presuntuosi non l’hanno capita. Vincere in Abruzzo, per il centro-destra, sarà dura. Chiodi è una brava persona ed un ottimo Sindaco, ma non è un leader carismatico. Le sue prime uscite pubbliche non hanno convinto nessuno. E con i presuntuosi al comando,  per lui sarà dura. 

    Intanto chi non tollera una politica nelle mani dei presuntuosi, si organizza e fa quattro conti: PD (26%) + UDC (4%) + UDEUR (2%) + Sinistra (3%) + IdV (11%) = 46%

    Somma algebrica o formula politica? Vedremo nei prossimi giorni.

    MpL Comunicazione @ 09:53
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com