• Calendario/Archivio

  • aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
    Piano Strategico. Bla, bla, bla

    Posted on domenica 14 settembre 2008

    Cominciano la prossima settimana i tavoli tematici "bla, bla, bla"  del Piano strategico dell’Aquila 2020, per proseguire verso l’elaborazione definitiva dello "strumento" che intende disegnare la città del futuro e al quale si dovranno adeguare tutte le altre pianificazioni.  Dopo il documento in bozza, quello preliminare e quello intermedio – tutti corredati da annunci trionfalistici alla Pezzopane maniera e da ricche conferenza stampa – , da lunedì al 25 settembre il settore Territorio del Comune e il raggruppamento di imprese Asset, Censis e Ispredil (che cooperano con la Municipalità per la redazione del Piano Strategico) apriranno un confronto con le categorie professionali, economiche e sociali su quattro temi specifici.
    Lunedì 15 settembre, in particolare, si parlerà di Montagna e Ambiente. Il “focus” delle chiacchiere è previsto alla sede dell’ente Parco del Gran Sasso e Monti della Laga ad Assergi e comincerà alle 9.
    Riga non sta nella pelle, e non vede l’ora di giocare con il suo Lego (ovvero con il Piano Strategico). Riga si augura che "L’adesione a questi confronti sul Piano 2020 sia massiccia".  Abbiamo seri dubbi sul fatto che gli aquilani abbiano voglia di sentire i "bla, bla, bla" di Riga&Co, ma comunque chi voglia perdere tempo può accomodarsi.

    Una volta redatto il PS (piano strategico), strumento essenziale senza il quale l’aquilano medio non potrebbe certamente campare, sarà possibile redigere – tra un paio d’anni – il PUM (piano urbano della mobilità). Il PUM però dovrà essere raccordato al PRIT (piano regionale integrato dei trasporti) e discendere dal PSI (piano statale dell’intermodalità). A quel punto Cialente, fatto il PTU&I (piano traffico urbano ed interurbano) potrà sbloccare la metro (siamo appunto al 2020). Sempreché il PIOL (piano integrato delle opportunità di lavoro) preveda lo sviluppo della città verso le direttrici del PRS (piano regionale di sviluppo) e che la Pezzopane sia d’accordo con il suo PEGP (piano esecutivo di gestione provinciale).

    Insomma, l’affare s’ingrossa, Cialente e Riga s’incartano, L’Aquila muore…

    MpL Comunicazione @ 16:21
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com