• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    PDL professionisti (ma senza soldi)

    Posted on lunedì 17 marzo 2008

    Il Partito democratico si fa promotore, in Abruzzo, di un progetto di legge regionale per favorire i giovani che intendono avviare attività libero-professionali. Premettiamo subito che, così come per il progetto per L’Aquila Capoluogo, il Sindaco di Pescara ha presentato un PDL del tutto privo di norma finanziaria. In altri termini non si dice dove e come si finanzia l’iniziativa, dove e come si prendono i soldi. Troppo facile fare PDL senza copertura, e poco serio,  ma tant’è……..
    La proposta del Pd è di erogare un assegno di duemila euro al mese, per sei mesi, ai praticanti più meritevoli e di concedere contributi finanziari per l’acquisto o l’affitto dei locali da adibire a studio professionale e per le attrezzature (chi paga?). Si pensa, poi, alla concessione di finanziamenti in conto interessi da parte della Fira, e ad altre forme di aiuto per la partecipazione a convegni e l’aggiornamento scientifico. Ad annunciare i contenuti della proposta sono stati ieri il segretario regionale del Pd, Luciano D’Alfonso, con i consiglieri regionali Di Matteo, Boschetti e D’Alessandro e il candidato Marco Alessandrini.
    D’Alfonso ha parlato anche di un aspetto particolare di questa iniziativa, che di certo si vuole portare avanti a Pescara e cioe’ la creazione di un incubatore di studi professionali, una struttura ad hoc per ospitare gli studi professionali di recente costituzione, da concedere in affitto ad un canone agevolato nel caso in cui i professionisti siano iscritti ai relativi albi professionali da meno di tre anni. Il Comune vuole anche intervenire presso gli istituti bancari per consentire la concessione di condizioni di accesso al credito competitive e vantaggiose rispetto a quelle medie praticate sul mercato. Con i fondi ottenuti in questo modo i liberi professionisti potrebbero effettuare spese relative all’attività. Si punta anche ad attivare misure di defiscalita’ locale, stabilendo canoni agevolati dell’imposta comunale per gli immobili adibiti a studi professionali, con riduzioni dell’imposta sulle pubbliche affissioni (per le insegne) e della Tarsu.
    M.O.
    MpL Comunicazione @ 13:04
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *