• Calendario/Archivio

  • marzo: 2020
    L M M G V S D
    « Feb    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  
    PD alla frutta

    Posted on lunedì 9 giugno 2008

    Esplodono le contraddizini tra la componente comunista e quella cattolica del PD. Una convivenza chiaramente impossibile. Tre problemi soltanto oggi. Primo caso. D’Alema vuole che i deputati Pd aderiscono al Pse come pattuglia federata. La componente Margherita attacca: "Ipotesi lunare". Veltroni promette una mediazione.

    Secodo caso. Famiglia cristiana attacca: i cattolici sono a disagio nel PD e potrebbero uscire: "Una parte consistente dei deputati dell’ex Margherita – scrive il giornale – si sta interrogando sul perchè della loro permanenza nel Pd, col rischio che possano prendere la stessa decisione degli elettori. Perchè dovrebbero fare la ‘riserva indiana’ nel Pd? Oltre che minoranza, sarebbero minoritari e insignificanti. Chi ha più sentito Bobba o la Binetti?". Insomma: "Veltroni ha tradito le attese dei cattolici". E si fa condizionare troppo dai radicali. Si è sbracciato Fioroni a definire l’editoriale "ingiusto e crudele". Famiglia cristiana ha colpito, e duramente.


    Terzo caso. C’è anche un terzo argomento, ovvero la presenza dell’ex premier nel partito, a provocare un po’ di maretta. L’ex presidente del Consiglio, nonostante le richieste di ripensarci, non intende ornare sui suoi passi. Prodi lascerà ogni incarico nel PD. Intanto tutta la ex area prodiana attacca la linea post elezioni del segretario, e chiede un’ammissione della sconfitta; mentre il quotidiano Il Riformista lamenta un eccesso di "liquidità" del Pd. "Certo dobbiamo ancora riflettere molto sulla sconfitta elettorale" ammette la capogruppo al Senato Anna Finocchiaro, "ma la riflessione sulla sconfitta non implica la messa in discussione di Veltroni".


    Il PD è vicino alla deflagrazione. Le cose artificiali inventate a tavolino, non reggono. Era ovvio.

    MpL Comunicazione @ 21:42
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com