• Calendario/Archivio

  • febbraio: 2020
    L M M G V S D
    « Gen    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    242526272829  
    Notte magica

    Posted on sabato 28 giugno 2008

    Una “Notte Magica” assieme a Luca per parlare di alcool e giovani e, nello stesso tempo, lanciare una campagna coinvolgente ed avvolgente di educazione alimentare e di prevenzione sociale contro l’abuso delle sostanze alcoliche.

    La Fondazione “Luca Romano” che, come è noto persegue scopi di solidarietà sociale, culturale e di prevenzione, informazione e formazione dei giovani sull’ uso dell’alcool come bevanda, ha organizzato per sabato 5 luglio a Chieti, e precisamente a piazzale Marconi, una manifestazione culturale, con il patrocinio del Comune di Chieti e della Provincia di Chieti, per ricordare, ad una anno della scomparsa di Luca, l’artista teatino. L’iniziativa si pone anche l’obiettivo di informare l’opinione pubblica su un fenomeno, sempre più in aumento, che riguarda il disagio giovanile per mettere a punto, con l’aiuto di specialisti e persone volenterose, strumenti utili che coinvolgano sempre più responsabilmente enti, istituzioni, privati, per diffondere un reale e produttivo supporto verso il disagio giovanile compromesso con i problemi dell’alcolismo. Il messaggio forte e chiaro verrà, inoltre, veicolato attraverso l’impegno di un gruppo di artisti amici di Luca che hanno deciso di rendere un tributo corale alla creatività di Luca Romano. Le linee fondamentali dell’associazione Onlus sono state illustrate ieri mattina in conferenza stampa al Gran Caffè Vittoria di Chieti dall’avvocato Dario Marrocco, presidente della Fondazione, assieme all’avvocato Gerardo Marsicano, l’architetto Giorgio Pardi, direttore del Comitato Tecnico-Scientifico della Fondazione, Emanuele La Plebe, direttore artistico dell’evento, ed alla presenza del sindaco di Chieti Francesco Ricci e del padre Antonio Romano. Queste le iniziative, ha spiegato il presidente Marrocco, che verranno avviate a breve dalla Fondazione Luca Romano ed ufficializzate con l’apertura della “Notte Magica”:
    1) Presentazione ricorsi per provvedimenti d’urgenza ed azioni nella Comunità Europea relative all’invocata apposizione di etichettature su bottiglie di alcolici e superalcolici;
    2) Iniziative legislative nel campo del recupero dei giovani colti in guida di stato di ebbrezza;
    3) Presentazione del coordinamento tecnico-scientifico ed illustrazione delle attività svolte in favore della Fondazione;

    Ergo, l’invito a tutti i giovani, e non, ad essere presenti alla “Notte Magica” per ascoltare, ad un anno esatto dalla tragica e prematura scomparsa di Luca Romano, gli artisti che parteciperanno alla grande festa di speranza per la vita, tra cui ‘Nduccio, Federico Perrotta , Emanuele La Plebe e tanti altri che daranno vita ad uno spettacolo di varietà con interventi autorevoli e le video proiezioni di filmati inerenti all’attività artistica di Luca. E poi, un finale di grande emozione affinché la battaglia di civiltà e sensibilizzazione che la Fondazione Luca Romano intende portare avanti per un uso piacevole, coinvolgente e responsabile delle nostre tipicità enologiche sia un fattore positivo e non negativo del nostro vivere sociale.

    Prioritario: coinvolgere i giovani
    La proposta di legge della Fondazione (norme integrative del Decreto Legge 117 del 2007)
    Articolo 1: L’Autorità giudiziaria competente ad applicare la pena detentiva, su richiesta del condannato, ha facoltà di commutare l’arresto con la restrizione in istituti di rieducazione gestiti da Enti o associazioni Onlus di comprovata professionalità, autorizzati allo scopo dal Ministero di Grazia e Giustizia
    Articolo 2: L’istituto di rieducazione predispone previamente un apposito programma, corredato da relativo piano finanziario, adeguato al raggiungimento dello scopo formativo del detenuto, anche attraverso la sua partecipazione ad attività di lavoro porduttivo nei settori economici e/o sociali
    Articolo 3: L’Autorità giudiziaria, in relazione al programma apporvato, decide se le attività di riabilitazione debbano essere sostitutive in tutto o in parte della pena detentiva CHIETI – Ricordando Luca con il cuore. Questa è la sintesi più significativa, proposta dal dj Emanuele La Plebe presente alla conferenza stampa di presentazione, per descrivere l’appuntamento culturale e sociale che la Fondazione “Luca Romano” ha organizzato, assieme a moltissimi sponsor istituzionali ed artistici, per sabato 5 luglio, con inizio alle ore 21 in piazzale Marconi a Chieti Scalo e intitolato “La Notte Magica”. Tanti gli amici e gli artisti che commemoreranno il prossimo sabato la morte prematura di Luca Romano: il cantante Germano D’Aurelio, in arte ‘Nduccio, che parteciperà all’evento con la band “Il Suo Sentimento Agricolo”, il cabarettista Federico Perrotta, il dj Emanuele La Plebe poi gli amici del “Club Magico Abruzzese” del maestro Farinacci, Simone Marroncelli, Dario Miccoli, Enzo Settani), ma molti e molti altri amici di Luca che ad un anno esatto dalla scomparsa vorranno far sentire ai responsabili della Onlus, che porta il nome di Luca e soprattutto al padre Antonio Romano, promotore ed organizzatore della fondazione, tutto il calore umano di una generazione. Alla presenza del sindaco Francesco Ricci, che ha usato per l’occasione parole di ammirazione e incoraggiamento per il lavoro che sta portando avanti l’associazione, il presidente, l’avvocato Dario Marocco, ha tracciato le linee fondamentali del percorso che la fondazione sta portando avanti e che con la manifestazione del 5 luglio verranno ufficializzate: un disegno di legge che accompagni il cammino rieducativo delle persone interessate all’alcolismo, predisposto dall’ex onorevole Ugo Crescenzi,; un’azione di class action, a cura dello studio legale Marsicano di Roma per una informazione più precisa, a partire dai contenitori di sostanze a base di alcool, sui danni alla salute che i prodotti alcolici provocano. Non a caso l’avvocato Gerardo Marsicano, ha precisato ieri mattina al Gran Caffè Vittoria, che l’obiettivo della associazione consumatori di Bolzano che promuove, assieme alla fondazione di Chieti, l’iniziativa giudiziaria è quello di rendere obbligatoria in Italia ed in Europa la dicitura sulle bottiglie, in soecisal modo, che avverte del rischio alcool in generale, ma anche specificatamente del rischio derivante dall’abuso di assumere alcool, che coinvolge in maniera massiccia le giovani generazioni con conseguenze, come nel caso di Luca Romano, drammatiche. Due saranno gli avvocati che seguiranno le azioni legali dello studio Marsicano: l’avvocato Luca Miceli per il Nord e l’av-vocato Renzo Di Giacomo per il Centro. La Fondazione, in più, nella manifestazione del 5 luglio presenterà un convegno scientifico su alcool e giovani da tenere a fine luglio e fine agosto, ed una iniziativa sportiva e culturale denominata “Il cuore nel pallone”. Come si vede, da Chieti Scalo parte una grande manifestazione culturale con risvolti legali di grande respiro, che attraverso il contributo dell’avvocato Marsicano, si irradierà in ambito europeo ed aiuterà moltissimi giovani a sfidare la vita per la sua qualità e non per la sua pericolosità. Il messaggio della Fondazione Luca Romano è destinato ad andare lontano.

    MpL Comunicazione @ 11:32
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com