• Calendario/Archivio

  • luglio: 2020
    L M M G V S D
    « Giu    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Monti: tagli alla Sanità

    Posted on martedì 26 giugno 2012

    Le pensioni d’oro ed i privilegi dei politici non si toccano, le grandi banche neppure, la finanza speculativa ingrassa. Come al solito per far quadrare i conti il Governo taglia alle famiglie (e poi si meravigliano pure della crescita esponenziale dell’antipolitica).  Prende corpo la manovra sulla Sanità: il 2 luglio il Consiglio dei ministri dovrebbe varare un unico provvedimento nel quale confluirebbero sia i tagli suggeriti dal commissario alla spending review, Enrico Bondi, che i provvedimenti messi a punto dal ministro della Salute, Renato Balduzzi. Non tutte le misure sono negative: bene i tagli agli sprechi, ma non solo gli sprechi verranno tagliati. 

    Verranno riviste le procedure delle Asl per l’acquisto di beni e servizi, che assorbono ogni anno una spesa di 34 miliardi di euro. L’effetto sarà un risparmio sulla spesa sanitaria che, secondo gli esperti, potrebbe arrivare a 4 miliardi all’anno. Non sono solo sprechi, ma veri e propri tagli.

    Tra le altre misure per la Sanità ci sarebbe anche la proroga del regime intramoenia per i medici, l’aumento della quota della spesa farmaceutica ospedaliera dal 2,4 al 3,6% della spesa complessiva per i farmaci, con la contestuale riduzione del tetto alla spesa territoriale (attraverso le farmacie) dal 13,3 al 12,1% del totale. Col nuovo meccanismo per la compartecipazione delle imprese al ripiano degli eventuali sforamenti.

    Resta scettica la Confindustria, secondo la quale «le misure finora adottate dalla Bce e dai governi si sono dimostrate del tutto inadeguate». Sanità a parte, l‘obiettivo del governo è di definire entro l’inizio di luglio un pacchetto di misure che porti un risparmio di almeno 6-7 miliardi da qui a fine anno per evitare l’aumento dell’Iva, finanziare alcune esigenze scoperte (come le missioni di pace e il 5 per mille dell’Irpef) e i primi interventi per la ricostruzione dell’Emilia-Romagna dopo il terremoto.

     

    MpL Comunicazione @ 10:24
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com