• Calendario/Archivio

  • agosto: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
    Marrucino: fine annunciata

    Posted on martedì 1 gennaio 2008

    CHIETI – Fine ingloriosa della “Deputazione Teatrale Teatro Marrucino” che è stata sciolta con delibera del Consiglio comunale votata dalla sola maggioranza, con le opposizioni fuori dall’aula, in un clima di accese polemiche che hanno contraddistinto l’ultima assemblea cittadina del 2007. Una fine annunciata, determinata dalla situazione debitoria accumulata dalla Deputazione. Il Comune torna ad essere il gestore “in economia” del Marrucino a partire dal 1° gennaio.

    A provvedere alle operazioni di chiusura degli esercizi 2006 e 2007 con la redazione dei relativi bilanci e la predisposizione di un piano di liquidazione che dovrà essere approvato dal Consiglio comunale, provvederà un commissario. A tal proposito, è stato approvato un ordine del giorno firmato da Enrico Bucci, Gabriele Salvatore e Giovanni Di Paolo che “invita” il sindaco a “voler affidare il compito di commissario al dottor Maurizio Di Michele (commissario uscente) comprendendo tra le funzioni stesse anche quelle di coordinatore, quale segretario generale, delle attività gestionali del teatro”. Si è detto di una seduta assai polemica. Infatti, le opposizioni hanno accusato la Giunta Ricci e la maggioranza di atteggiamento schizofrenico che li ha portati a fare e disfare con esisti disastrosi per il buon nome del teatro, penalizzandone anche il futuro. Nella stessa maggioranza non sono mancati evidenti malumori. Molto pungente è stato l’intervento del consigliere Enrico Bucci che ha preteso l’approvazione del già citato ordine del giorno, condizionando il suo voto alla delibera presentata dalla Giunta per uscire fuori, in qualche modo, dalla situazione critica in cui è precipitato il Marrucino. Quindi la svolta attesa c’è stata, che dovrebbe servire quantomeno a garantire il proseguo della stagione e a mettere ordine nei conti, rispettando anche gli impegni con i fornitori che il commissario ha ritenuto, leggi alla mano, di non poter liquidare. Non mancheranno altre polemiche, perché errori sono stati commessi e la minoranza ha già annunciato che farà di tutto perché le responsabilità vengano alla fine tutte alla luce. In questa prospettiva non va nemmeno dimenticato che c’è in corso una indagine della Procura.

    MpL Comunicazione @ 18:41
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com