• Calendario/Archivio

  • dicembre: 2019
    L M M G V S D
    « Nov    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  
    Mantini, addio PD

    Posted on venerdì 27 marzo 2009

    "Senza rancore. Con stima e affetto per Franceschini e i tanti altri. Ma soprattutto dopo il compromesso con la Lega sulla delega del federalismo fiscale devo dire che questo P.D. non è più il mio P.D." Con queste parole l’on. Pieruigi Mantini prende le distanze dal Partito Democratico. "Non ho mai preso la tessera del PD e dunque non devo neppure restituirla". Ribadisce il parlamentare abruzzese.


    "Non sono cambiato io è cambiato il progetto del P.D., per come lo avevamo pensato e sognato. Io devo ammettere di aver certo perduto, non da solo, la mitica battaglia per l’abolizione del trattino, tra centro e sinistra. Non è poco, ma, in fin dei conti, non è neanche così drammatico. I partiti, le organizzazioni politiche, sono mezzi non fini. E personalmente non ho alcuna intenzione di cambiare la mia comunità politica degli affetti, né i valori e le proposte politiche".


    E parla delle sue scelte future:"avverto la responsabilità delle proprie convinzioni e, soprattutto dopo il compromesso del PD con la Lega, che non posso proprio condividere, ritengo doveroso e necessario aprire nuovi cantieri democratici e riformatori che possano contribuire a “sbloccare” un quadro politico, largamente dominato dal berlusconismo e da Bossi, in cui il PD rischia davvero di essere poco rilevante come alternativa di governo. Parteciperò, con molti amici che hanno con me condiviso l’esperienza politica della Margherita e con l’Associazione “Neodemocratici”, alla “Costituente dei Democratici di Centro”, il 3 e 4 aprile a Roma, con l’UDC, la Rosa Bianca di Tabacci e Pezzotta, i Liberal di Adornato, esponenti della Margherita, l’On. Gianni Rivera e molti altri".


    E conclude: "Ho accettato la candidatura alla Presidenza della Provincia di Milano con questo spirito e con determinazione ben convinto, e da tempo, che la competizione è sul “centro” degli interessi generali e sulla qualità delle proposte politiche".

    MpL Comunicazione @ 00:56
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *