• Calendario/Archivio

  • marzo: 2021
    L M M G V S D
    « Feb    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
    Lombardi attacca C&P

    Posted on giovedì 9 ottobre 2008

    Enzo Lombardi va giù duro su Cialente e Pezzopane. L’argomento è quello dello scempio voluto a Pescara da Roselli (PD) e D’Alfonso (PD): un palazzo nuovo nuovo per il Consiglio Regionale, al modico costo di undici milioni di euro. In una Regione dissestata, che taglia il finanziamento alla Mensa di Celestino, si buttano 11mln di euro per una nuova sede del Consiglio Regionale….

    E solo Antonio Verini ed Enzo Lombari alzano la voce. La Pezzopane tace. Cialente pace. "Non devono disturbare i manovratori del loro stesso partito" – dice amaro Lombardi, il quale oggi ha ricordato le vicende del Palazzo da undici milioni. Realizzato in spregio allo Statuto, che fa dell’Aquila il Capoluogo di Regione. Comprato nell’ambito di un’operazione poco trasparente. Ristrutturato a carissimo prezzo. Di fatto inidoneo ed inservibile alle necessità del Consiglio. Uno scandalo. Uno scempio. E Cialente? Tace. La Pezzopane? Pure.  E L’Aquila? Affonda. Grazie Cialente, Pezzopane e Del Turco, tutti del PD.

     

    L’intervento di Antonio Verini (4 ottobre)

    “Ora che lo scempio della nuova sede del Consiglio regionale a Pescara è compiuto, occorre cancellare senza indugio il progetto delle Tre Torri”.

    “Sulla questione dei palazzi della Regione a Pescara, un vero monumento allo spreco di denaro pubblico, ho interrogato la Giunta ed interessato con un esposto la Corte dei Conti.  L’11 ottobre, giorno dell’inaugurazione della nuova sede del Consiglio Regionale a Pescara, è per l’Abruzzo la giornata della vergogna. Una Regione senza una lira per piangere, distrutta da una gestione fallimentare della cosa pubblica, commissariata sulla Sanità, decapitata nella sua classe politica governante da inquietanti indagini giudiziarie, si permette il lusso di buttare undici milioni di euro per fare un altro inutile palazzo di rappresentanza, in totale spregio dello Statuto che stabilisce L’Aquila come  Capoluogo di Regione” – scrive Antonio Verini.

    “E’ pure il caso di ricordare che, sempre in Pescara e sempre in spregio allo Statuto, si prevede la realizzazione del progetto delle Tre torri, un’opera faraonica che costerà ben 60mln di euro.  Un’altra opera assurda,  in una Regione che dispone ormai di tre sedi del Consiglio regionale: due in L’Aquila, dove la nuova sala non è stata mai utilizzata,  ed una in Pescara. 

    Si tratta in tutta evidenza di  progetti sconsiderati per dimensione, sproporzionati  per l’investimento da sostenuto e da sostenere,  tali da configurare una palese violazione del principio generale di efficienza ed efficacia che deve guidare l’indirizzo politico e l’azione amministrativa. 

    Ora che lo scempio della nuova sede del Consiglio Regionale a Pescara si è purtroppo compiuto, deve essere cancellato senza indugio il progetto delle Tre Torri,  trattandosi di manufatto assolutamente inutile, data la pletorica dotazione di sedi del Consiglio  in L’Aquila e Pescara” – continua Verini.
    “A mio parere deve essere valutato dal Magistrato contabile il danno erariale insito nella realizzazione dei palazzi della Regione a Pescara, sia per la chiara violazione dello Statuto, sia perché si tratta di spese del tutto incompatibili con il Piano di Rientro Sanitario che vieta l’assunzione di nuove spese. Voglio almeno sperare in un atto di resipiscenza del Governo Regionale che, prima delle elezioni, dovrebbe ritirare in autotutela le deliberazioni che hanno già avviato l’iter esecutivo delle Tre Torri,  per scongiurare questo ennesimo sfregio per L’Aquila ed ingiustificabile danno per i cittadini abruzzesi. Spero pure nell’intervento del Sindaco dell’Aquila e della Presidente della Provincia che, sui palazzi voluti da esponenti di punta del Partito Democratico, sembrano essere  quantomeno imbarazzati” – conclude Antonio Verini.

    MpL Comunicazione @ 17:20
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com