• Calendario/Archivio

  • novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
    L’Europa dichiara guerra al vino italiano

    Posted on giovedì 15 novembre 2018

    La rara foto illustra la cantina di villa Da Mula a Romanziol. La scena che rappresenta è emblematica di quanto accadde nel novembre del 1917, dopo la disfatta di Caporetto, quando i soldati austriaci devastarono le cantine nei territori occupati. Andremo ad una nuova guerra del vino?

     

    L’Europa in salsa monetarista attacca ancora una volta l’Italia.  E questa volta, a farne le spese, è un nostro prodotto di punta: il vino di qualità. La modifica del regolamento europeo 607/09 da parte della Commissione, che ora va all’approvazione del Parlamento europeo,  toglie l’obbligo di origine delle uve per il vino da tavola. Per l’Italia un colpo mortale. Vediamo perché.

    Quando si tratta di fare del male all’Italia , a Bruxelles se ne inventano sempre una. In questo caso l’attacco va al vino italiano, uno dei settori trainanti. Come riportato da La Verità di Ieri la proposta di direttiva della UE che passerà presto al parlamento europeo prevede che per i vini da tavola non protetti da DOC o DOCG specifiche non sia richiesto di indicare il paese d’origine delle uve. Per cui posso comprare quattro tini d’acciaio, metterli in un qualsiasi angolo d’Italia, anche dove di uva non se n’è mai vista, far venire mosto congelato dal Turkmenistan e chiamare questo vino italiano.

    Guerra dell’Europa all’Italia: non sarà più obbligatorio mettere la provenienza dell’uva sulle bottiglie di vino.

    MpL Comunicazione @ 13:58
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *