• Calendario/Archivio

  • aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
    Lettiade/11

    Posted on venerdì 27 settembre 2013

    Napolitano è infuriato per le minacciate dimissioni dei parlamentari Pdl. Letta pensa a presentarsi alle Camere per verificare l’esistenza della fiducia. La Telecom, un’azienda strategica per il sistema-paese,  passa agli stranieri. La crisi economica ha generato 5mln di poveri che prima o poi esploderanno contro una politica incapace ed uno Stato assente. Il Governo Letta pare essere al capolinea.  E’ l’immagine desolante di un Paese bloccato, avvitato da mesi e mesi sulla questione della decadenza di Berlusconi. 

    «Molti nemici molto onore» commenta Berlusconi. Come riporta Corsera, secondo Berlusconi  Napolitano sarebbe «il regista della congiura». Sottolinea l’«operazione eversiva orchestrata ai danni del leader politico del centrodestra», ed innesca  un conflitto istituzionale senza precedenti: la serrata delle Camere.  Un tentativo estremo di salvarsi dalla decadenza ed obbligare Napolitano a sciogliere le Camere.  E ieri il  Pdl ha risposto alla nota del Quirinale ribadendo che in Italia è in atto un colpo di Stato.   «La verità è che vogliono cancellarmi. Ho contro tutti: la Consulta, il Csm, Magistratura democratica, i magistrati soggetti a Magistratura democratica, il Pd, Sel, Scelta civica anche se non ne capisco il motivo. Eppoi i grandi giornali, De Benedetti, alcuni poteri forti… Ma io non mollo, vado fino in fondo».

    Ma cosa ci sarebbe dopo il governo Letta? Questo è l’azzardo per Berlusconi. Con la sua mossa ha portato Letta al capolinea, ma dopo Letta potrebbe esserci Letta. Magari con una ventina di senatori Pdl che non si dimetteranno e qualche grillino pentito. Chissà.

    MpL Comunicazione @ 13:30
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com