• Calendario/Archivio

  • settembre 2022
    L M M G V S D
    « Gen    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
    Legge Barca: il grande bluff

    Posted on lunedì 23 luglio 2012

    Il grande bluff. Così Giorgio De Matteis definisce la legge Barca sulla ricostruzione dell’Aquila. Approda proprio in queste ore in Aula alla Camera il “decreto sviluppo” che contiene le nuove norme sulla ricostruzione dell’Aquila presentato dal ministro Barca e emendato dai parlamentari Lolli e De Angelis.

    Giorgio De Matteis attacca: “Il Governo ha ignorato gli emendamenti migliorativi. E Cialente tace.” L’intera opposizione consiliare parla di “grande bluff”, puntando l’indice in particolare sul ritorno all’indennizzo per la riparazione delle seconde case (e sulla cancellazione del contributo seconde case per i comuni del cratere).

    Il ritorno all’indennizzo comporta gare d’appalto aprendo la strada a lungaggini burocratiche da tutti fino ad oggi scongiurate. Ed ancora: “dalla legge sulla ricostruzione Cialente e Lolli o non hanno ottenuto, o hanno ottenuto qualcosa che rischia di infrangersi contro la Costituzione, oppure ancora sono stati dei meri spettatori di provvedimenti che creeranno solo problemi agli aquilani. Lo scenario che si apre è uno solo: L’Aquila resterà commissariata. Si passerà dal commissariamento di una sola persona – che terminerà tra breve – a quello dello Stato. Ed è singolare, oltre che preoccupante, l’atteggiamento del sindaco Cialente che, al di là di qualche conferenza stampa di facciata, stavolta si fa sentire ben poco e non propaganda manifestazioni di protesta o altre azioni eclatanti di fronte a un pacchetto legislativo che favorisce ben poco la ricostruzione dell’Aquila”.

    MANTINI: “PD E PDL VOTINO SOLO ARTICOLO 1”

    “Una legge figlia di una vecchia cultura di sinistra, incostituzionale e inadeguata”, l’ha definita l’onorevole Mantini, affiancato dal segretario provinciale dell’Udc Morena Pasqualone, riferendosi in particolar modo alla norma che fissa un tetto economico di contratti per le imprese in base alle fatturazioni degli anni precedenti.

    “Non c’è una vera semplificazione urbanistica e amministrativa”, ha aggiunto l’onorevole, che ha poi voluto rispondere agli attacchi arrivati nei giorni scorsi da Cialente. Il sindaco aveva parlato di una “battaglia contro i precari del Comune dell’Aquila” da parte del deputato del partito della Vela, che aveva chiesto che la quota del 50 per cento, riservata attualmente a questo personale, venisse ridotta del 30 per cento.

    “Mi meraviglio – ha detto Mantini – che il sindaco abbia tempo per dedicarsi a queste inutili polemiche. Per quanto riguarda la questione del personale, abbiamo semplicemente detto che ci deve essere un minimo di merito nei criteri per le assunzioni”.

    E ancora attacchi all’amministrazione comunale. “Siamo sicuri che il Comune sarà in grado di fare centinaia di appalti quando in tre anni e mezzo non è stato capace di rifare la sede in piazza Palazzo?!”.

    MpL Comunicazione @ 15:44
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com