• Calendario/Archivio

  • giugno: 2020
    L M M G V S D
    « Mag    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    2930  
    L’Editoriale scomodo/2

    Posted on sabato 8 marzo 2008

    “Ci sono luoghi che per i simboli che rappresentano, legati come sono all’esercizio delle forme più alte della democrazia, non possono mai veder catalogati alcuni atti alla stregua di semplici episodi legati al comportamento, più o meno ‘patologico’, di chi li mette in atto. Strappare dalle mani di un rappresentante sindacale – come accaduto ieri – un foglio stampato e farlo a pezzi solo perché la pubblicazione in questione, che si chiama ‘L’Editoriale’, ha l’ardire di esprime opinioni critiche su una delle più alte cariche istituzionali regionali, e tutto ciò avviene nel luogo simbolo della tutela dei diritti democratici, allora vuol dire che siamo veramente messi male”. Ad intervenire, con una nota, è l’Ordine regionale dei giornalisti. “Non si tratta solo e soprattutto di un attacco alla libertà di stampa, che ben altri colpi deve parare rispetto ai comportamenti servili di un funzionario della pubblica amministrazione – osserva l’Ordine – ma anche di un malinteso esercizio della funzione burocratica-amministrativa che non può essere interpretata con il ruolo del cane da guardia del padrone di casa. Ma quando mai si è visto che qualcuno tenti di impedire che nel Parlamento entri un giornale regolarmente pubblicato e soggetto ai limiti che solo la legge può imporre al diritto-dovere di critica e di opinione? O meglio: lo si è visto e vissuto, purtroppo – si legge nella nota – nei momenti più bui della nostra storia della prima metà del secolo scorso. Una pagina che, pensavamo, non potesse ripetersi, grazie a una Costituzione che rende effettivo il diritto a manifestare senza autorizzazioni o censure il proprio pensiero, con ogni forma di comunicazione. Ma perchè, allora, se c’è qualcuno dell’apparato burocratico che non conosce la Carta fondamentale non invitarlo a frequentare un corso di aggiornamento in diritto costituzionale con una risoluzione urgente del Consiglio regionale? Una notazione, infine: spesso – conclude la nota dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo – a Palazzo dell’Emiciclo arrivano in visita delegazioni di studenti da ogni parte dell’Abruzzo. Cosa avrebbero detto se avessero assistito a siffatte lezioni di educazione civica?”.
    MpL Comunicazione @ 15:07
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com