• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Le spine del PD

    Posted on martedì 20 novembre 2007

    Questa volta Luciano D’Alfonso sembra davvero aver toccato tasti sbagliati, nel momento in cui ha riservato attacchi personali a Bernardo Mazzocca, assessore regionale alla sanità e fino a ieri segretario regionale della Margherita. Significativa, oltre a quelle di Del Turco, Ginoble e dello stesso Mazzocca, la reazione di un personaggio di peso dei Ds come Massimo Luciani che, dopo aver dato il riconoscimento per il lavoro in atto “sul piano del risanamento della sanità, il cui merito è senza dubbio da riconoscere all’assessore Mazzocca, oltre che al presidente Del Turco”, ha ribadito il pieno appoggio sul “suo lavoro di amministratore regionale che- questo è un passo importantissimo- come partito sosteniamo e che non intendiamo porre in discussione”. Ed allora le parole di D’Alfonso su Mazzocca “non vocato a fare gestione”, elegante e perfida formula usata per dire che non sa fare l’assessore alla sanità? Questioni che attengono al rapporto personale, ha sostenuto Lucani. Anche queste è una formula elegante per porre chiari paletti al nuovo segretario dei Ds. Il punto però ora è diventato superare questa situazione di evidente malessere che si è accentuata, visto che esisteva da tempo, tra D’Alfonso e Mazzocca, anzi tra D’Alfonso e Del Turco, perché questa è la verità sostanziale delle cose. Quello di sostenere il governo regionale di Del Turco è un impegno che i diessini non intendono nemmeno “porre in discussione”, mentre appare sempre più palese l’intenzione di D’Alfonso invece di rivedere il quadro oggi esistente.
    La realtà con la quale bisogna sempre fare i conti è quella dei vastissimi interessi che sono legati alla sanità, e non da oggi. Non è privo di significato nemmeno che D’Alfonso abbia lanciato i suoi attacchi da una emittente di cui non solo la proprietà risale a titolari di cliniche private, ma che è stata più volte accusata da Del Turco di essere contro, anzi di oscurare l’azione della Regione e del suo presidente. Torniamo agli interessi legati al mondo della sanità abruzzese. Chi tocca quei fili, che hanno peraltro molti intrecci che complicano le cose, rischia davvero di rimetterci la pelle. Mazzocca lo sta imparando a sue spese. Sarebbe però un errore drammatico per il Pd non disinnescare le micce accese dal suo segretario, nel tentativo di ottenere testa e poltrona dell’assessore alla sanità. Si aprirebbe un fronte pericolosissimo, che potrebbe avere esiti devastanti. I Ds hanno avvertito il pericolo e lo hanno detto. Tocca ora a D’Alfonso fare le mosse giuste per ricucire e andare avanti. Forse non sarà facile, ma non ci sono alternative.

    Gino Di Tizio

    MpL Comunicazione @ 13:44
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *