• Calendario/Archivio

  • aprile: 2021
    L M M G V S D
    « Mar    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
    Per non dimenticare le cialentate – VIII

    Posted on sabato 21 aprile 2012

    14 maggio 2011 – Cialente non fa partire il piano di ricostruzione, al palo da quai due anni. Evidentemente il piano di ricostruzione non parte per obbedienza ad un gioco cinico, sulla pelle degli aquilani: addossare la colpa della mancata ricostruzione al governo nazionale.

    Il centro destra deve mettere in campo subito una strategia per fermare Cialente e varare un progetto concreto per ricostruire e sviluppare il Capoluogo. Per questo chiederemo un incontro a tutte le forze politiche del centro destra per studiare un piano che salvi L’Aquila da una morte imminente.  Ci troviamo di fronte ad una sinistra già in campagna elettorale che rallenta i processi della ricostruzione con il fine di far ricadere le responsabilità sul Governo e sul Commissario della ricostruzione.  La strategia è quella di non far partire i piani di ricostruzione definendoli inutili e bloccare ogni procedura per questi dodici mesi che ci separano dal rinnovo del Consiglio Comunale. Questa è la folle politica di chi comanda in comune. Creare caos, ascrivendo le colpe al centro destra, pensando così di trarre il massimo consenso elettorale.  E’ partito il processo volontario di “sinistrare” la città. Il Sindaco si dimette accusando la maggioranza di non sostenerlo, poi scarica le colpe al governo Berlusconi ed occupa palazzo margherita. Stefania Pezzopane tiene un comizio giornaliero contro tutto ciò che non è rosso. Sempre per protesta l’Assessore Marco Fanfani occupa il teatro S. Agostino, i comitati hanno occupano l’asilo di viale duca degli Abruzzi, le donne di sinistra, domenica scorsa, hanno occupato un immobile inagibile a Piazza Palazzo, tutta l’Amministrazione comunale protesta contro tutto, anche contro se stessa, e nessuno di loro lavora per la ricostruzione. Il Sindaco ha isolato il Comune interrompendo volontariamente ogni rapporto con tutti i soggetti istituzionali con i quali dovrebbe collaborare ogni giorno. Il comune perde credibilità e capacità di pianificazione.  Abbiamo il dovere di interrompere questa perversione politica e ridare la parola agli aquilani, il voto anticipato a Novembre non è da escludere.
    Pierluigi Cosenza

    MpL Comunicazione @ 23:11
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com