• Calendario/Archivio

  • marzo: 2021
    L M M G V S D
    « Feb    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
    Le Api pungono/2

    Posted on venerdì 29 aprile 2011

    Rescindere la convenzione con Cineas e Reluis, è la richiesta perentoria dell’Api. Facendo fuori Cineas e Reluis, l’esame dei progetti tornerebbe al Comune dell’Aquila, di cui è assessore all’Urbanistica Roberto Riga dell’Api.  Dall’Api poi, frecciate al sindaco: “manca collegialità e condivisione nelle scelte” dicono e chiedono un programma di fine mandato.  E’ evidente che l’Api non ha gradito il rimpastrocchio di Cialente.
    Ma il sindaco reagisce, e ruggisce con la dentiera, ovvero senza avere i numeri per fare davvero la voce grossa. Cialente non accetta l’ultimatum dell’Api ed ha ritirato le deleghe all’assessore Roberto Riga, acquisendo nelle sue competenze le materie legate alle Politiche urbanistiche, alla Pianificazione Partecipata, alla Protezione Civile e alla Sanità. "Apprendo che il gruppo consiliare di Alleanza per l’Italia – ha dichiarato Cialente – pone un ultimatum al 30 giugno per restare in maggioranza, affermando che abbandonerà la coalizione al governo della città se, entro quella data, non partiranno i cantieri della ricostruzione delle abitazioni in categoria E e accusando, tra l’altro, il Comune dell’Aquila per i gravi ritardi di Cineas e Reluis nell’approvazione dei relativi progetti. Sono stupito – ha proseguito il sindaco – da queste affermazioni poiché, se c’è qualcuno che sta denunciando da tempo i gravissimi ritardi nella ricostruzione, questo è proprio il Comune dell’Aquila che, in tutti i modi, sta tentando di smuovere l’inerzia, le reticenze e le indecisioni della struttura commissariale. Si tratta, anzi, in questo momento, della madre di tutte le battaglie. Ritengo che il capogruppo Api Piero Di Piero, che peraltro è un architetto e dunque un tecnico, e lo stesso assessore Roberto Riga, non possano non conoscere questa situazione e, in particolare, non possano non sapere che il Comune dell’Aquila attualmente non ha alcuna convenzione o contratto con Cineas e Reluis, che sono a carico, invece, del commissario Chiodi. Il Comune dell’Aquila, al contrario, attende da mesi le modifiche a tali convenzioni dal momento che, dopo aver ottenuto che nell’ordinanza 3917 fossero inserite le richieste dell’ente, soprattutto sulla necessità di velocizzare la tempistica, esse ancora non sono state attuate, nonostante miei solleciti inoltrati al commissario per la ricostruzione con due successive note, del 16 febbraio e del 23 marzo scorsi. Poiché, ribadisco, non posso credere che il capogruppo Di Piero e l’assessore Riga siano incorsi in un simile errore, sono io – ha dichiarato ancora Cialente – che prendo atto di trovarmi di fronte ad una sfiducia di fatto da parte del gruppo Api, circostanza che fa venire meno i presupposti per proseguire una comune azione amministrativa. Per questo motivo ho deciso di ritirare le deleghe all’assessore Riga, deleghe che acquisirò personalmente. Sono interessato, in ogni caso, – ha concluso Cialente – a capire quale sia la posizione politica del gruppo Api rispetto ai ritardi nella ricostruzione, a quelle che sono le precise responsabilità, al ruolo del commissario Chiodi e del coordinatore della Struttura tecnica di Missione Fontana e a quello del Comune dell’Aquila.  In altre parole, il gruppo Api da che parte sta? Io sto dalla parte della città".
    MpL Comunicazione @ 20:38
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com