• Calendario/Archivio

  • aprile: 2021
    L M M G V S D
    « Mar    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
    L’Aquila spogliata

    Posted on lunedì 11 aprile 2011

    Una commissione speciale sulla sanità, è quanto vorrebbe istituire il Consiglio comunale dell’Aquila, perché abbia rapporti quotidiani col direttore generale della Asl, con l’Università e con il commissario, così da seguire da vicino ciò che sta accadendo realmente all’Ospedale "San Salvatore". Questa mattina si è riunita la terza commissione, che ha votato il documento, da integrare con altre problematiche sollevate nel corso della riunione, e cioè la vendita ormai certa del complesso di Collemaggio, di proprietà della Asl; la Sanatrix, per cui si starebbero perdendo i posti letto assegnati alla clinica, mentre non trovano ancora reinserimento i 60 dipendenti, e brutte voci girano sulla fine che potrebbe fare anche questo gioiello della sanità aquilana; ed ancora le liste d’attesa troppo lunghe, il ristoro delle spese per il 118 nei mesi dell’emergenza, per diverse decine di milioni di euro, ed una seduta consiliare straordinaria, da tenere dentro l’Ospedale stesso. L’allarme sul San Salvatore lo ha lanciato anche il Pd, nel corso di una conferenza stampa, mentre l’assessore Giuliante, in Regione, ha chiesto la testa del rettore Di Orio e della preside della facoltà di Medicina, la Cifone, per alcune operazioni affatto chiare, che indeboliranno la facoltà a tutto vantaggio della Asl teramana. Non solo Teramo, ma anche l’ospedale di Avezzano, potrebbe beneficiare di alcuni settori specialistici quali l’oculistica, la riabilitazione, l’anatomia patologica, la chirurgia vascolare, le malattie infettive "e la stessa direzione sanitaria della Asl" si legge nella relazione della commissione, redatta dal dott. De Rubeis "depotenziando definitivamente il nostro ospedale, che perderebbe la qualifica di ospedale di eccellenza". Riconosciuto tale, dal piano di Chiodi, di fatto però espropriato a vantaggio di ospedali, non d’eccellenza, ma al momento politicamente più forti. Ci sono troppi dubbi non chiariti da Chiodi e dal manager della Asl, Silveri, nel Consiglio comunale straordinario sulla sanità del febbraio scorso, come i 47milioni di euro dell’assicurazione per il "San Salvatore", iscritti invece in bilancio, per ripianare il debito della sanità abruzzese, ebbene quelle somme, il Consiglio le vuole vincolate alla ricostruzione dell’ospedale aquilano. Alla Asl, sarebbero stati assegnati 35milioni per i lavori post sisma, previsti in una legge sull’edilizia sanitaria, a prescindere dal terremoto, sarebbe questa, per i consiglieri "l’ulteriore dimostrazione del non utilizzo del premio assicurativo". C’è poi lo snodo da chiarire con Di Orio, a vantaggio della Asl di Teramo, che porterebbe la perdita di 30 docenti, studenti e specializzandi; ed ancora l’acquisto di una strumentazione speciale (PET), che avrebbe senso solo in un ospedale a vocazione oncologica, come il "San Salvatore", eppure destinata ad altra sede ospedaliera della provincia aquilana. E’ questa una donazione della fondazione Carispaq, a cui si aggiungeranno due milioni da parte della Asl, che, secondo i consiglieri, dovrebbe invece garantire la specialistica aquilana. Non c’è neanche la certezza dei lavori per completare il "San Salvatore" "mancando ad oggi – si legge nella relazione – 16 milioni di euro", bisogna risolvere la questione dei precari e capire bene cosa fare per un nuovo ospedale "rispetto al progetto proposto dalla ditta Guerrato e fatto proprio dal direttore generale Silveri". Le risposte già fornite dal manager e da Chiodi, non hanno soddisfatto il Consiglio neanche su questi punti, per questo sarà chiesto un nuovo incontro, per capire bene cos’è in atto alle spalle del capoluogo e come mai a guadagnarne sarebbero sempre Teramo ed Avezzano, centri nevralgici e decisionali, dei vertici del centro destra abruzzese.

    Alessandra Cococcetta per L’Editoriale

    MpL Comunicazione @ 11:08
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com