• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    L’Aquila, imprese under 35 crescono

    Posted on giovedì 3 marzo 2016

    Secondo l’analisi svolta dal Cresa sulla base dei dati del Sistema Camerale, le imprese abruzzesi under 35 sfondano il tetto delle 15.000 unita’, arrivando a quota 15.496, 10,5% del totale delle imprese operanti in regione, peso leggermente superiore alla media nazionale (10,3%). Il 2015, con 2.676 iscrizioni (30,8% delle iscrizioni totali) e 1.387 cancellazioni (16,2% delle cancellazioni complessive), si chiude con un saldo positivo di +1.289 attivita’ giovanili, risultato tanto piu’ sorprendente se si considera che, senza l’apporto degli under 35, lo stock complessivo delle imprese in Abruzzo avrebbe fatto registrare una perdita di 1.156 unita’. L’incremento di imprese giovanili e’ di 429 unita’ a Pescara , di 308 all’Aquila, di 289 a Teramo e di 263 a Chieti. In termini di rilevanza percentuale delle giovanili sul totale delle imprese e’ L’Aquila, con 3.481 unita’, a registrare la maggior quota di attivita’ under 35 (11,4%), seguita da Pescara (4.058 imprese pari all’11,1%), Teramo (3.833 unita’ pari al 10,7%) e Chieti (4.121 imprese pari al 9,1%). Nella graduatoria nazionale per incidenza delle imprese under 35 sul totale provinciale, L’Aquila si posiziona al 29esimo posto, Pescara al 31esimo, Teramo al 35esimo e Chieti al 71esimo. C’e’ da osservare – rileva il Cresa – che, nell’ambito di tale classifica, le prime 35 posizioni sono occupate, se si escludono Frosinone, Prato e Novara, da province meridionali e insulari, (Milano, ad esempio, occupa il 93esimo posto) il che induce a ritenere che “il mettersi in proprio” sia spesso una possibile alternativa ad un futuro lavorativo lontano ed incerto. “I giovani abruzzesi mostrano una incoraggiante volonta’ di mettersi in gioco – commenta il direttore del Cresa, Francesco Prosperococco – e iniettano nell’economia regionale nuove energie e competenze, elementi fondamentali per la crescita di ogni sistema produttivo. Qualunque siano le motivazioni che li spingono, inclusa la difficolta’ a trovare un’occupazione, e’ necessario evitare di sprecare tali risorse ed incoraggiare il diffondersi tra i giovani di un clima di fiducia nel futuro che rappresenta anch’esso un formidabile motore di sviluppo”.

    MpL Comunicazione @ 19:59
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *