• Calendario/Archivio

  • settembre: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  
    La squadra…

    Posted on domenica 22 giugno 2008

    Altro che far squadra al Parlamento Italiano da parte degli abruzzesi. I nostri “onorevoli” al momento sono impegnati soprattutto scambiarsi mazzate, ovviamente solo verbali, anche se non meno preoccupanti per il danno che possono fare.
    Infatti i parlamentari del Partito democratico hanno denunciato lo “scippo” di duecento milioni di euro che sarebbe stato perpetrato dal Governo Berlusconi alla nostra Regione mentre i rappresentanti del Popolo della libertà hanno rinviato al governo precedente e all’attuale Amministrazion regionale la colpa della mancata presentazione del progetto esecutivo dei lavori per velocizzare la linea ferroviaria che porta a Roma, fatto che poi avrebbe impedito che andasse in porto il finanziamento previsto con un emendamento all’ultima Finanziaria. Insomma stiamo una volta di più assistendo al gioco del palleggiamento delle responsabilità che, come esperienza insegna, di solito finisce con i cittadini sicuramente perdenti, mentre non si riesce mai a definire la verità delle cose. Vale la pensa di continuare a proporlo, oppure è il momento di impegnarsi tutti, visto il momento difficile che si vive, per fare davvero squadra a Roma? Le premesse per riuscire a dare forza a questa squadra non mancano, anzi sono da considerare eccezionali se si pensa che potrebbe contare non solo su un gruppo agguerrito di parlamentari, ma soprattutto su un uomo come Gianni Letta che è vicinissimo al premier Berlusconi, tanto che quest’ultimo l’ha addirittura indicato come possibile futuro presidente della Repubblica. L’avrà anche fatto per bruciare la sua candidatura, come qualche maligno si è affrettato a dire, ma certo Letta è il primo e più sentito collaboratore del premier e in questo ruolo può fare tantissimo per la sua terra. E non basta, perché l’Abruzzo può anche contare nelle stanze del potere romano su personalità di grande rilievo, come quella del segretario della Cisl Bonanni e del nuovo presidente di Poste Italiane Ialongo, per citare solo due nomi. Importante è far cadere immediatamente ogni muro ideologico o di militanza partitica tra maggioranza e opposizione, per schierarsi tutti a difesa degli interessi veri della terra da cui deputati e senatori provengono. Racconta l’ex segretario dei Radicali Italiani Geppi Rippa che converva un ricordo estremamente positivo di Remo Gaspari perchè era capace, anche quando si parlava di questioni che riguardavano la Val d’Aosta nel Consiglio di Ministri e si prevedevano finanziamenti, di far rientrare sempre e comunque nel discorso il suo Abruzzo. E Gaspari sapeva far squadra, anche con i parlamentari comunisti, malgrado il muro di Berlino a quel tempo non era caduto e nessuno pensava che potesse mai cadere. “Vinceva l’amore per l’Abruzzo”: ricorda l’ex plurimistro, e quando si trattava di provvedimenti che riguardavano la regione ognuno portava il suo contributo. A questo bisogna tornare, proprio perché l’Abruzzo vive momenti assai difficili. Basta con le polemiche, allora, specie quelle che non portano da nessuna parte. Ognuno svolga la sua politica, e porti avanti le sue istanze, ci mancherebbe che così non fosse, ma ci sia una netta rinuncia a speculazione di ordine ideologico e ad sterile e strumentale palleggiamento di responsabilità per il passato, soprattutto in relazione alla situazione della sanità. Anche perché chiunque, tra i politici, si mettesse a lanciare pietre, per denunciare lo stato fallimentare dei conti del settore, rischierebbe l’evangelica lapidazione. Presentarsi uniti a Roma è oggi una necessità, per non perdere ulteriore terreno. Sarebbe davvero urgente che i signori dei partiti se ne rendessero conto e agissero di conseguenza.

    Gino Di Tizio

    MpL Comunicazione @ 07:59
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com