• Calendario/Archivio

  • dicembre: 2019
    L M M G V S D
    « Nov    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  
    La CGIL partito

    Posted on martedì 30 settembre 2008

    Ormai la CGIL si comporta come un partito ed opera secondo strategie chiaramente politiche. Dopo aver provato ad incasinare tutto su Alitalia, Epifani ha annunciato lo sciopero generale sulla Scuola….

    Oggi suona la carica contro la Confindustria: Epifani  respinge a prescindere la proposta delle imprese sui contratti. "La trattativa con Confindustria ha esaurito il suo significato – dice nella sua relazione al direttivo dell’organizzazione – Dobbiamo rilanciare la nostra piattaforma unitaria e chiedere formalmente l’allargamento del tavolo di confronto alle altre rappresentanze datoriali".   Epifani ha dunque bocciato senza appello e senza discutere il documento proposto dalle imprese, definito  "inadeguato". Epifani ha parlato ancora una volta rompendo il patto confederale con UIL e CISL, e  rivolgendosi indirettamente agli altri sindacati  ha detto che "le trattative si fanno sulla base delle piattaforme presentate e non delle risposte della controparte ad esse".

    Il leader del partito della CGIL  ha anche ribadito che "non è accettabile" scaricare sul lavoro gli effetti dell’inflazione importata, cosa che toglierebbe a imprese e governo la responsabilità di praticare politiche antinflazionistiche.

    Il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, intervistato dal quotidiano online Affaritaliani.it, commenta duramente le dichiarazioni di Epifani: «Quello che non ha senso è la sua posizione: va cercando scuse per non dare senso a un lavoro lungo e unitario fatto».

    MpL Comunicazione @ 19:02
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *