• Calendario/Archivio

  • novembre: 2019
    L M M G V S D
    « Ott    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930  
    Iniziano i sondaggi farlocchi

    Posted on martedì 17 aprile 2012

    Inizia la corrida dei sondaggi, sondaggi veri, sondaggi fasulli, sondaggi teleguidati… Ed inizia il commento dei sondaggi da parte di giornalisti seri ma pure di pennivendoli prezzolati.   Una bugia diventa così verità, o almeno si prova a farla diventare tale ripetendola mille e mille volte.  Oggi registriamo  la decisa caduta di stile dell’On.le Giovanni Lolli, subito seguito sul web da entusiasmi prematuri di pseudo giornalisti che hanno l’etica sotto le scarpe.  Il Lolli, sempre abbronzato e sorridente (certamente non è stressato dal troppo lavoro…), dimenticando che in questa fase della campagna elettorale è vietato parlare di sondaggi,  “salta dalla gioia” come riferisce il giornalista di Abruzzo24ore.tv.  E perché il Lolli salta e con lui saltano tutti i suoi amici su face book?  Perché un presunto sondaggio firmato SWG  darebbe la vittoria in tasca a Cialente con un vantaggio “incredibile” di ben 25 punti percentuali. Ullallà! 

    L’On.le Lolli è pure simpatico come Benedetti,  ma in quanto a balle le sparano grosse. Ricordiamo soltanto che aveva dato la Pezzopane stravincente alle elezioni provinciali, e poi le cose sono andate come sono andate.  E pure un sondaggio blasonato del “Sole 24 ore” dava la Pezzopane vincente con largo margine, ed invece si è scapicollata.

    Questa volta Lolli mantiene un minimo senso della decenza e almeno non dice che Cialente sfiorerà la vittoria al primo turno – come ha azzardato il Mago Otelma Benedetti –  ma che Cialente è sopra di 25 punti. Probabilmente Lolli intendeva dire che Cialente è sopra lo zero di 25 punti, ed allora non possiamo che dargli ragione. 

    Si sa che in campagna elettorale, per la politica dei politici politicanti di professione, l’aritmetica è una pura opinione.  In ogni caso il Lolli ridens  può stare tranquillo: Cialente passerà  il primo turno, per poi assaporare il calice amaro della sconfitta al secondo.  Perché a differenza di Cialente, De Matteis secondo i nostri conti  vincerà  al secondo turno, dopo un ottimo piazzamento al primo. All’onorevole Lolli  ricordiamo che i sondaggi noi li sappiamo fare, e non esponiamo i risultati soltanto perché rispettiamo la legge (a differenza di altri).  Esiste una disciplina che noi conosciamo e sappiamo applicare, la statistica  inferenziale.  E la statistica non sono “sorrisi e salti di gioia”. La statistica è statistica. E la statistica non dice quello che dicono i  novelli Nostradamus aquilani. 

    Sempre di tendenze parliamo, ovviamente, ma di tendenze statisticamente verificate. Su Cialente la statistica tendenziale l’ha data Datamonitor, qualche settimana fa. Un sindaco uscente si giudica su quello che ha fatto e non ha fatto in 5 anni, non sui marciapiedi e le promesse di fine legislatura. E Datamonitor  fa precipitare, rispetto a sei mesi fa, il gradimento di Cialente dal tredicesimo al trentacinquesimo posto nella graduatoria nazionale del gradimento dei sindaci. E’ un sondaggio e va preso con la dovuta prudenza, ma è innegabile che indichi una forte tendenza. Che è poi la vera tendenza. 

    Il sindaco uscente è in forte difficoltà davanti ai suoi cittadini, che gli rimproverano la conflittualità esasperata, la gestione inefficiente del Comune ed i ritardi nella ricostruzione. Cialente sa bene che gli aquilani sono stufi,  specie per il ritardo con cui ha presentato il piano di ricostruzione. Per il cinico calcolo elettorale di qualcuno, L’Aquila ha perso due anni.   Di qui il tentativo di recuperare, la politica frenetica degli annunci, i ‘piani dei sogni’ come quello della mobilità urbana, i Lolli ridens che “saltano di gioia” mentre L’Aquila con la gestione Cialente è saltata, sì, ma  in un fosso.

    MpL Comunicazione @ 11:51
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *