• Calendario/Archivio

  • aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
    Informazione distratta

    Posted on lunedì 23 marzo 2009

    «Se non fosse stato per le inchieste della magistratura i giornalisti abruzzesi non si sarebbero accorti degli scandali che avevano sotto il naso».   Suona così la dura  critica del giornalista Primo Di Nicola, abruzzese di nascita, firma di punta dell’Espresso per la cronaca giudiziaria e d’inchiesta che sabato scorso ha lanciato pesanti accuse al mondo dell’informazione.  L’occasione è stata data dalla presentazione ufficiale del documentario "la brutta stagione", realizzato dai ragazzi del Master di giornalismo di Teramo.  Alla proiezione è seguito un dibattito su “L’informazione e il caso Abruzzo”, moderato dal presidente dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta , Franco Avallone (Il Tempo), Primo Di Nicola (L’Espresso), Roberto Marino (Il Centro), Claudio Valente (Il Messaggero) insieme al direttore delle testate del Master, Fabrizio Masciangioli. Il dibattito ruotava intorno al giornalismo di inchiesta nella nostra regione e già in quella occasione Di Nicola era stato chiaro riguardo al suo pensiero. Ma è stato quando ha rilascia le dichiarazioni al Tg3 regionale che hanno fatto saltare sulla sedia alcuni giornalisti.
    MpL Comunicazione @ 16:47
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com