• Calendario/Archivio

  • dicembre: 2020
    L M M G V S D
    « Nov    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    G20: salviamo le banche

    Posted on lunedì 26 settembre 2011

    Il G20 si è accorto della crisi! Il messaggio inviato dai paesi più industrializzati del mondo, ovvero un impegno comune a sostenere l’Europa per superare le crisi del debito sovrano, dovrebbe  rassicurare i mercati almeno per qualche settimana. Il default della Grecia, considerato come inevitabile da molti analisti, viene smentito dai grandi che si sono impegnati a  potenziare il fondo salva-Stati (Efsf). Si studia l’ipotesi di un nuovo piano europeo da 3 mila miliardi di euro che sarebbe stato già esaminato e discusso da parte dei ministri del G20 e che mirerebbe a “blindare” 16 grandi banche considerate strategiche per contrastare la crisi.  Sotto la pressione della Cina, dell’Fmi e degli Usa – che temono il pericolo di una serie di «default a cascata» nei paesi dell’Eurozona – il G20 avrebbe deciso finalmente di muoversi concretamente.  A dare la notizia è stato il settimanale britannico Sunday Times secondo cui l’obiettivo dell’azione sarebbe quello di mettere in sicurezza Eurolandia e l’euro, anche nella prospettiva ipotetica di un crack della Grecia. Le risorse verrebbero destinate appunto a rafforzare il capitale delle 16 maggiori banche del continente, onde evitare disastrosi sconquassi sistemici, e per il resto ad alimentare in misura maggiore il Fondo salva-Stati. Sempre secondo il settimanale il piano verrebbe annunciato nei prossimi giorni. I contribuenti sarebbero così chiamati per la seconda volta in due anni a salvare le banche, ma è chiaro che questo obiettivo da solo non basta se il Vecchio Continente non tornerà a crescere. E la crescita, la ripresa dei consumi delle famiglie, l’occupazione, restano i grandi nodi da sciogliere dall’Europa che dovrà mettere in campo politiche economiche comuni di sviluppo o inevitabilmente affondare.

    MpL Comunicazione @ 11:25
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com