• Calendario/Archivio

  • aprile: 2020
    L M M G V S D
    « Mar    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
    Fli spacca centro sinistra

    Posted on sabato 8 gennaio 2011

    I futuristi di Fini pensano ad una alleanza con il PD abruzzese, ma l’Italia dei Valori non ci sta. “In questo momento, il centrosinistra abruzzese di tutto ha bisogno tranne che di alleanze allargate con strani cartelli elettorali o di laboratori politici che vanno all’inseguimento di fantasie personali”. E’ quanto dichiara il segretario regionale dell’Italia dei Valori, senatore Alfonso Mascitelli, sull’ipotetica candidatura di Toto con il centrosinistra a govenatore della Regione. “Prima di ogni altra cosa – continua Mascitelli – vi è la necessità di recuperare tra la gente credibilità e convinzione intorno ad un progetto di rilancio e moderninazzione della nostra regione, che veda un modello di sviluppo condiviso con le parti sociali e non imposto da chi, come oggi, si sta distinguendo per la sua sudditanza al governo centrale.  Se poi intorno a questo progetto di cambiamento si ottiene la convinta e non interessata adesione anche di altre formazioni politiche o civiche, allora, e soltanto allora, è tutto di guadagnato per il bene delle nostre comunità, purchè sia un’adesione basata su chiarezza e condivisione di idee e certezza e rapidità di azioni politiche, visto che non possiamo permetterci il lusso di perdere altro tempo”“Allo stato attuale, invece, noi dell’Italia dei Valori registriamo due dati di fatto. – aggiunge il segretario regionale IdV – Da un lato il Fli ha dichiarato orgogliosamente di far parte a pieno titolo di questo centrodestra e ne sta di fatto avvallando tutte le scelte più insensate e dannose, dalla sanità alla mancanza di riforme degli enti strumentali, dalla ricostruzione che vive alla giornata priva di un progetto lungimirante all’assenza di poltiche attive di sviluppo economico.

    Dall’altro lato, come centrosinistra e come abruzzesi, stiamo ancora scontando i danni di patti della crostata ed altra roba simile, che hanno regalato all’Abruzzo gli anni del modello Montesilvano, del modello Pescara e di quello Del Turco e che hanno consentito a questo centrodestra di vincere le elezioni non per meriti propri, ma per demeriti di un centrosinistra allo sbando”.

    “Il sistema elettorale alle regionali – conclude Masciteli – consente la vittoria a chi prende un solo voto in più e l’Italia dei Valori non è disposta in alcun modo ad avvalorare ritorni alla vecchia politca del passato. Soprattutto non si facciano altri danni con giochi e tatticismi che non vengono capiti ed apprezzati dalla nostra gente”.

    MpL Comunicazione @ 14:22
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com