• Calendario/Archivio

  • dicembre: 2020
    L M M G V S D
    « Nov    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Elezioni Aq: grandi manovre (segue…)

    Posted on mercoledì 28 settembre 2011

    Continuano frenetiche le consultazioni e le discussioni per la scelta dei candidati sindaci dei vari schieramenti. Il PDL era partito bene ma ora si è incartato sulla questione delle primarie che, sulla base di un indirizzo nazionale ribadito da Matteoli all’Aquila, dovrebbero costituire la via maestra per la selezione del candidato. Ma le primarie sarebbero invise, secondo le indiscrezioni, al plenipotenziario teramano Chiodi, il quale starebbe lavorando ad una scorciatoia romana per approdare alla candidatura del fido De Matteis. Il PDL locale però non ci sta a subire le scelte calate dall’alto e vorrebbe scegliere il primo cittadino in pectore  sulla base di una consultazione popolare ampia, tale da galvanizzare i (tanti) delusi militanti e simpatizzanti proprio con lo strumento delle primarie. Primarie sì, ma quali primarie? Primarie istituzionali (ovvero aperte solo agli iscritti della coalizione) o primarie aperte (ovvero aperte a tutti i cittadini aderenti ad una sorta di manifesto dei principi)?  Il tempo passa, i nodi non si sciolgono e tra qualche settimana mancherà proprio il tempo tecnico per progettarle e farle, queste primarie, che vanno necessariamente svolte lontano dalle elezioni, sia per dare tempo al prescelto di organizzarsi, sia per rimarginare le ferite che, inevitabilmente, lo strumento delle primarie lascia nella coalizione.

    Mentre il PDL chiacchiera a vuoto e perde tempo, favorendo con questo il disegno teramano, alcune cose si consolidano negli orientamenti degli altri partiti.  Sembra certo che i vendoliani (Sel) correranno da soli, se sarà Cialente bis. Se invece non sarà Cialente, potrebbe essere l’IdV di Di Pietro, magari con la sponda dell’FLI  e (audite audite) forse anche di Rifondazione, a correre con una propria lista al primo turno. Il Terzo Polo appare ormai una mera espressione politica, dato che l’UDC appare quantomeno confusa tra  Mantini e Cialente, l’API non si pronuncia ed FLI appoggerebbe appunto una eventuale candidatura Mancini (“gli farei anche l’usciere data la stima che nutro per lui”, dice Enrico Verini).

    L’ultimo spettegolezzo odierno, in casa PD,  vedrebbe affidato ad un sondaggio IPSOS la scelta tra Massimo Cialente e Giovanni Lolli. Il sondaggio sarà somministrato telefonicamente, si dice, ad un campione di mille aquilani. Non si capisce a quale telefono rispondano gli aquilani senza casa, dato che i cellulari non sono disponibili sugli elenchi ed un sondaggio, per essere attendibile, deve rispettare alcune leggi di casualità. I sondaggi sono cose che si possono fare in una città normale, mentre all’Aquila non ci sono gli aquilani, dispersi tra Sassa, Scoppito, Tornimparte, Lucoli, Assergi, Pizzoli, Barisciano e chi più ne ha più ne metta. Comunque vedremo i risultati di questo prodigioso sondaggio alla Silvan, un metodo ben strano per fare fuori un sindaco che ha governato per cinque anni e che dovrebbe essere giudicato sull’attività di governo, a noi pare, più che sulla base di ambigui sondaggi metodologicamente assai discutibili.

    Mentre il centrodestra dorme sonni profondi, la qual cosa avvantaggia solo i sogni di leadership politica di Chiodi, il centrosinistra inizia, strani sondaggi a parte, il rituale dei tavoli. Giovedì alle 18.30 si riuniranno tutti i partiti della coalizione (ma quale coalizione?) per parlare delle prossime elezioni e delle primarie. Intanto sembra caduta nel nulla, e tra qualche pernacchio,  la proposta di  Carlo Benedetti di federare tutta la sinistra intorno all’alfiere Cialente.

    Insomma poche idee, ma in compenso assai confuse, sia nel centrodestra che nel centrosinistra. Con questi signori la ricostruzione può attendere…

    MpL Comunicazione @ 13:45
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com