• Calendario/Archivio

  • luglio: 2020
    L M M G V S D
    « Giu    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    Disoccupazione&Povertà = situazione esplosiva

    Posted on sabato 23 maggio 2020

    ➤Soltanto tra mesi sapremo se il lockdown estremo deciso dal Governo sia stato efficace nel contenere l’emergenza coronavirus, ma sappiamo con certezza già adesso che le misure anti-contagio hanno fermato l’economia. La Cassa Integrazione esplode: nel solo mese di aprile il numero di ore di CIG è stato di oltre 772 milioni, ovvero 31 volte quelle dello stesso mese dell’anno scorso. Secondo le previsioni si andrà avanti così per altri 4 mesi;

    ➤La disoccupazione, di conseguenza, si impenna. Nel 2019 era pari al 10%, a fine anno sarà al 12% con margini di peggioramento (stime UE). Il PIL scenderà in Italia del 9,5% circa, in soldoni meno €172MLD;

    ➤La politica non sembra rendersi conto che la situazione sociale diverrà presto drammatica a causa della crescita verticale della povertà. La situazione del Paese, già negli anni scorsi, non era delle migliori, ma la pandemia ha gettato nella disperazione centinaia di migliaia di famiglie. Secondo analisi accreditate entro la fine di giugno 14 milioni di italiani (23% della popolazione) saranno sotto la soglia di povertà relativa (+4,8 milioni rispetto al 2019) e 9,5 milioni saranno sotto la soglia di povertà assoluta (+4,5milioni). Il 42% degli italiani ha problemi economici, senza soldi per pagare affitti, bollette, mutui, rate, spese mediche e rette scolastiche;

    ➤La Caritas comunica che, da metà marzo, oltre un milione di nuovi poveri chiedono generi alimentari con un aumento del 115% rispetto alle consuete richieste. Una crisi sociale senza precedenti dal dopoguerra e molto peggiore della grave crisi finanziaria del 2008;

    ➤ Aumentano vertiginosamente le famiglie “equilibriste”, perennemente sospese sul filo che fa la differenza tra la sopravvivenza ed il baratro della disperazione. Il virus ha fatto saltare equilibri già compromessi. Equilibri violati per gli anziani soli, per i precari, per i lavoratori in nero, per moltissime partite IVA, per i divorziati, per i 50enni espulsi dal lavoro, per i giovani ed ex giovani che non hanno mai veramente lavorato;

    ➤ Italiani che già faticavano a campare prima della pandemia e che ora non ce la fanno più. Gente disperata che tira a campare, cammina su un filo sospeso nel vuoto. Basta un imprevisto, una spesa aggiuntiva, e cade. E lo Stato è assente, quasi nessuno si occupa di loro, se non le associazioni di volontariato che svolgono un’azione meritoria intervenendo là dove la politica è assente;

    ➤➤ Il rimedio vero alla povertà è lo sviluppo e il lavoro, ma non si possono attendere i tempi lunghi della ripresa. Il dramma del crescente disagio deve essere affrontato subito con specifiche misure di sostegno finalizzate a garantire a tutti il diritto di esistere dignitosamente. Diritti negati a tanti, troppi italiani;

    ➤➤ C’è tensione sociale, il fuoco della rabbia cova sotto la cenere. Gli sporadici assalti ai supermercati e agli sportelli bancomat, nei primi giorni di lockdown, potrebbero presto trasformarsi in altro. Assente l’Europa, è il momento di fare assistenza ma pure di creare lavoro vero: basterebbe sbloccare le opere e gli investimenti pubblici, i soldi ci sono. Ah, dimenticavo: la burocrazia…..

    Piero Carducci, economista

    MpL Comunicazione @ 20:10
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com