• Calendario/Archivio

  • aprile: 2021
    L M M G V S D
    « Mar    
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
    Ora larghe intese

    Posted on domenica 20 gennaio 2008

    L’esperienza del Governo Prodi sta terminando nel modo peggiore. "Siamo a un passo dall’emergenza democratica. Perché il degrado è inarrestabile, perché c’è un grave problema di delegittimazione politica, perché assistiamo a un conflitto tra istituzioni"-  un quadro drammatico, quello disegnato dal presidente Lamberto Dini, leader dei Liberaldemocratici (Lib Dem).  Prima Prodi cade, meglio è per l’Italia: "Il 15 novembre – continua Dini – avevo detto che ritenevo conclusa un’esperienza e che avrei lavorato per un nuovo quadro politico, a fine anno abbiamo presentato un programma minimo di cose da fare per risollevare il Paese dal declino: nulla si è mosso — e presenteremo una mozione al Senato perché ci si esprima con un voto sulle nostre proposte — il quadro generale è ulteriormente peggiorato, e c’è un’unica soluzione possibile. Serve ora un governo di unità nazionale, che restituisca al Paese la possibilità di decidere. Perché proprio l’immobilismo ha portato al "Paese dell’immondizia", a un’emergenza talmente grave dall’aver gettato sull’Italia un discredito difficile da cancellare".

    Per prima cosa deve cadere il governo. La prossima settimana per Prodi è una corsa ad ostacoli, e l’occasione buona potrebbe essere la mozione di sfiducia contro Pecoraro Scanio. "I Liberaldemocratici non hanno votato la risoluzione del governo sui rifiuti perché l’esecutivo non ha dato il minimo segnale di voler individuare e colpire i responsabili politici dello scandalo spazzatura. Ed è chiaro che, se non si va in questa direzione, si difende solo una casta al potere, il che per noi è inaccettabile". Quindi i Lib Dem non voteranno la fiducia a Pecoraro Scanio, e se Prodi difende l’operato del suo ministro, dovrà trarne le dovute conseguenze.

    MpL Comunicazione @ 23:59
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com