• Calendario/Archivio

  • dicembre: 2020
    L M M G V S D
    « Nov    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Di Pasquale su CTGS

    Posted on sabato 27 giugno 2009

    L’occasione della visita del Ministro al Turismo nella zona di Fonte Cerreto, alla porta di accesso di una delle più belle montagne degli appennini, ha spinto il cda del Centro Turistico del Gran Sasso SpA a porre all’attenzione della classe politica, ancora una volta le possibilità di sviluppo latenti e non ancora espresse dal Gran Sasso Aquilano.

    In primo luogo  la previsione di un nuovo piano ricettivo urbanistico della zona di Fonte Cerreto attraverso la realizzazione di edifici e strutture realizzate nel rispetto e in maniera coerente con le peculiarità della zona consentirebbe un rilancio del turismo sia estivo che invernale rivolto sia agli amanti del turismo invernale che agli amanti del turismo naturalistico.

    Parallelamente l’avvio di un processo di infrastrutturazione, attraverso la realizzazione degli impianti di risalita previsti dal piano d’area, dei comprensori sciistici di Campo Imperatore, Fossa di Paganica, e Montecristo,consentirebbe di realizzare sul versante aquilano del Gran Sasso una delle più grandi stazioni sciistiche degli appennini, in grado di attrarre nei giorni di maggior afflusso 10.000 utenti giornalieri.

    Tali proposte sono state ampiamente trattate con la proprietà (rappresentata dal Comune dell’Aquila) e con i principali interlocutori rappresentati dall’Amministrazione dei beni separati di Assergi, dal Parco Nazionale del Gran Sasso e dalla Regione Abruzzo. Per endere concreta tale ipotesi l’Amministrazione Comunale dell’Aquila aveva avviato, di concerto con i vertici del Centro Turistico Gran Sasso,  un percorso finalizzato all’individuazione di risorse private da destinare allo sviluppo del comprensorio; percorso interrotto dopo i tragici fatti del 6 aprile.

    Ora in considerazione degli elementi sopraggiunti e della necessità di individuare celermente delle priorità su cui investire per rilanciare da un punto di vista economico la città dell’Aquila; noi auspichiamo che si riprenda immediatamente il percorso avviato dal Comune dell’Aquila per la ricerca di un partenariato pubblico privato, tenendo conto delle nuove esigenze e prevedendo un ruolo fattivo della Regione Abruzzo nel progetto di rilancio.

    Per il CdA –  CTGS SpA

    Il Presidente

    Maxmilian Di Pasquale

    MpL Comunicazione @ 16:33
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com