• Calendario/Archivio

  • agosto: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
    Dezio, un problema serio…

    Posted on giovedì 15 maggio 2008

    Inchiesta secretata per Guido Dezio, che è in attesa di affrontare l’interrogatorio di garanzia in Procura. Intanto anche il socialista Antonio Gentile ha chiesto le dimissioni al sindaco Luciano D’Alfonso la cui posizione è diventata assai delicata, dopo l’arresto di Dezio, considerato da anni il suo braccio destro. Il sindaco dice che è tempesta che presto passerà, ma intanto ci sono pesanti scrosci che lo stanno investendo.

    Nella giornata ieri sono stati disposti gli arresti domiciliari per il dirigente comunale e braccio destro del sindaco Luciano D’Alfonso Guido Dezio. Difeso dagli avvocati Marco Spagnuolo e Medoro Pilotti Aielli, Dezio, arrestato martedì mattina, è accusato di concussione continuata e tentata concussione. Secondo l’accusa, avrebbe preteso un totale di tentamila euro da due imprese verso le quali aveva potere di proroga per i contratti di appalto. Due sono gli episodi contestati, nel primo una concussione per la quale avrebbe chiesto diecimila euro, per il secondo invece, sempre secondo l’accusa, avrebbe tentato di ottenere ventimila euro. La vicenda, però, per la quale sta indagando la Polizia postale, avrebbe preso l’avvio da una richiesta dello stesso Dezio all’ufficio anagrafe del Comune, al quale avrebbe chiesto dei certificati di 500 cittadini, i quali a loro insaputa sarebbero stati iscritti a dei partiti politici. Certificati anagrafici, però, per i quali non sarebbero stati pagati i diritti di segreteria. All’arresto di martedì di Dezio, tra le varie reazioni, il capogruppo del Pdl Luigi Albore Mascia ha chiesto le dimissioni del sindaco D’Alfonso. Una richiesta analoga ieri è arrivata da Antonio Gentile, della componente del nuovo P.S.I. all’interno della Costituente Socialista, che ha espresso solidarietà a Dezio, "insostituibile braccio destro del Sindaco Luciano D’Alfonso. Con l’occasione si ricorda – ha proseguito Gentile – che in base alla legge Bassanini i dirigenti vengono nominati dal Sindaco e spesse volte diventano Parafulmini degli stessi, assicurando loro la totale immunità. Sul piano morale, la cosa è un po’ diversa e a nostro avviso coinvolge pienamente la responsabilità dei primi cittadini. Pertanto nella vicenda che ha coinvolto Dezio, anche se la responsabilità penale è personale, il sindaco D’Alfonso non si può assolutamente chiamare fuori, per cui dovrebbe immediatamente rassegnare le proprie dimissioni", ha concluso Gentile.

    MpL Comunicazione @ 12:37
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com