• Calendario/Archivio

  • agosto: 2020
    L M M G V S D
    « Lug    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
    Del Corvo programma

    Posted on sabato 12 giugno 2010

    Parte in quarta il neo presidente della Provincia dell’Aquila Antonio Del Corvo.  Dopo le nomine degli assessori, la scorsa settimana sono stati nominati segretario e direttore generale, due figure fondamentali per il buon andamento dell’amministrazione provinciale. Nelle prossime settimane si porrà mano agli organi di staff ed alla riorganizzazione del sistema dei controlli dell’ente. Nei giorni sorsi è stato presentato il programma di mandato, incentrato sulla ricostruzione delle aree colpite dal terremoto.  Altri punti programmatici, le infrastrutture,  le politiche per la montagna, il superamento della crisi  economica per un nuovo sviluppo e soluzioni per il welfare.  «Faremo importanti  interventi di viabilità – ha spiegato il presidente – per completare entro fine anno il quadro delle opere già finanziate per il triennio 2008-2010 e non attuate dalla precedente amministrazione. La cifra si aggira intorno ai 34 milioni di euro, gran parte dei quali di provenienza regionale. Per la realizzazione delle opere e la conseguente apertura dei 30 cantieri, sono pronto anche a violare il patto di stabilità, nonostante la conseguenza immediata sia la riduzione degli emolumenti agli amministratori e il blocco delle assunzioni per un anno».

    «Nei casi in cui sarà dimostrato che è antieconomico intervenire su strutture scolastiche datate – ha proposto Del Corvo – è pensabile creare piuttosto anche gruppi di scuole riunite in campus con servizi all’altezza. Gli edifici storici – ha aggiunto – possono essere anche restaurati con un cambio di destinazione d’uso. Non credo che palazzo Quinzi possa essere di nuovo adibito a uso scolastico in futuro».

    Un altro importante impegno riguarda la biblioteca, chiusa da oltre un anno. Del Corvo ha ribadito di essere rimasto «scandalizzato dalla scelta del capannone per ospitare la biblioteca Tommasiana, sia per dove si trova, nel nucleo industriale di Bazzano, sia per la struttura in sé. Purtroppo – ha aggiunto – la scelta è fatta, i contratti sono operativi e dobbiamo andare celermente avanti nonostante il fatto che lo stabile sia inidoneo dal punto di vista funzionale e della sicurezza».

    MpL Comunicazione @ 14:55
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com