• Calendario/Archivio

  • ottobre: 2019
    L M M G V S D
    « Set    
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
    Decreto pubblicato

    Posted on martedì 28 aprile 2009

    Pubblicato sulla GU il decreto n.39/09 avente ad oggetto il terremoto al’Aquila e zone limitrofe.  La copertura di cassa immediatamente disponibile è di soli  1,1 miliardi di euro (5,8 in 20 anni ma con un quadro di risorse aperto). Poi vengono attinte  risorse dal Fas, il fondo per le aree sottosviluppate, e si prevede l’ipotesi di adozione futura di provvedimenti anti-evasione internazionale, probabilmente lo ‘Scudo Fiscale’ per il rimpatrio di capitali.  L’iter di conversione partirà da domani in Senato e si spera, da parte delle popolazioni colpite, in miglioramenti. Il provvedimento prevede anche una norma specifica per il G8 che si terrà proprio a L’Aquila per risparmiare, ma anche per mettere sotto i riflettori di tutto il mondo la tragedia che ha colpito quest’angolo di Italia.

    – COPERTURA. A copertura del decreto ‘terremoto’ si prevedono 1,152 miliardi di euro per il 2009. Il resto dei finanziamenti é spalmato addirittura fino al 2032. Si prevedono forse 22 anni per la ricostruzione? Alle risorse cash si aggiungono ulteriori risorse per la ricostruzione che arriveranno da più fondi: il prelievo principale (un minimo di 2 un massimo di 4 miliardi) sarà fatto sul Fas, il fondo per le aree sottosviluppate. Il decreto è molto complesso e tecnico, per cui è imposibile capire quali siano le risorse effettivamente disponibili e per cosa.

    – G8. Il decreto ‘terremoto’ contiene una norma che disciplina lo svolgimento del G8 in Abruzzo. L’articolo 17 del provvedimento prevede infatti che, "al fine di contribuire al rilancio dello sviluppo socio-economico dei territori colpiti dalla crisi sismica, il grande evento del vertice G8 che avrà luogo nei giorni dall’8 al 10 luglio 2009 si terrà nel territorio della città dell’Aquila".

    – GIOCHI. Per far fronte all’emergenza terremoto arrivano 500 milioni di euro dal settore giochi. Previste, tra le altre misure, "nuove lotterie ad estrazione istantanea", "ulteriori modalità del gioco del lotto", "l’apertura delle tabaccherie anche nei giorni festivi". Il decreto fa cenno anche all’ipotesi, trapelata negli scorsi giorni, di giochi da attuare nei supermercati. E’ prevista infatti "l’attivazione di nuovi giochi di sorte legati al consumo".

    – INFILTRAZIONI CRIMINALI. Il ‘decreto terremoto’ prevede anche norme contro le infiltrazioni della criminalità organizzata nella ricostruzione, compresa la tracciabilità dei flussi finanziari.

    – STRADE E FERROVIE Il decreto ‘Abruzzo’ stabilisce subito stanziamenti anche per ricostruire strade e tratte ferroviarie per un ammontare di 300 milioni.

    – CONTRIBUTI ANCHE CON CREDITO IMPOSTA. I contributi per ricostruire o riparare le case colpite dal sisma possono essere erogati "anche con le modalità del credito di imposta".

    – INDENNIZZI ANCHE A ORATORI E PALESTRE. Previsti anche indennizzi "a favore delle attività produttive che hanno subito danni", "per il ristoro ai danni di beni mobili anche non registrati", "per i danni alle strutture adibite ad attività sociali, ricreative sportive e religiose".

    – DA FAS 2-4 MLD. Risorse da definire anche da Ipi, Cassa Depositi e Prestiti e Fondo infrastrutture.

    – IPOTESI SCUDO. Si fa anche accenno a ulteriori, futuri interventi che sembrano adombrare l’ipotesi, ora all’esame delle istituzioni internazioni, di un nuovo scudo fiscale.

    – CARCERE FINO A 4 ANNI A CHI LUCRA SU DONAZIONI. Pene severe per chi lucra sulle donazioni e le raccolte di fondi in favore del terremoto. In particolare, chi lo fa utilizzando il logo della ‘Presidenza del Consiglio dei ministri-Dipartimento della protezione civile’ rischia la reclusione da 1 a 4 anni.

    – NODO SECONDE CASE. Le risorse per la ricostruzione sono concentrate sull’abitazione principale. Resta insoluto il nodo del finanziamento della ricostruzione integrale delle abitazioni private che non siano prima casa (vedi precedenti articoli).

    MpL Comunicazione @ 21:19
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *