• Calendario/Archivio

  • gennaio: 2020
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  
    De Matteis su CPO

    Posted on martedì 20 novembre 2007

    L’AQUILA – “E’ necessario essere attenti e presenti sui problemi che riguardano il prestigio ed il futuro della nostra città”. Lo dice il consigliere regionale dell’Italia del Centro, Giorgio De Matteis, riferendosi al futuro del CPO (Centro Postale Operativo), “struttura – spiega – poco conosciuta ma fondamentale per l’attivita’ svolta dalle Poste Italiane nella nostra regione. Infatti, la lavorazione della posta prioritaria proveniente dalla provincia aquilana viene inviata a Pescara nel pomeriggio e la notte torna all’Aquila; questa singolare, e poco razionale, procedura vale anche per Avezzano, Sulmona etc.

    In questo periodo, a questo gia’ conclamato danno, si aggiungono altri danni quali la eliminazione del passaggio sul CPO dell’Aquila, il trasferimento della lavorazione delle assicurate e raccomandate a Pescara, cosi’ come avverrebbe per i trasporti extraurbani e l’accettazione grandi clienti. E’ chiaro – rileva De Matteis – il danno del prestigio e ruolo della struttura aquilana unito al rischio di problemi sul personale. Invece di pensare al potenziamento per l’Aquila si pensa al ridimensionamento. Il sindaco e la presidente della Provincia, in altri tempi solerti e pronti a gridare al vento, oggi hanno ruolo e possibilita’ di intervenire, anche se e’ ormai accertato – dice ancora il consigliere dell’Italia del Centro – che il loro peso politico e’ assolutamente irrilevante e purtroppo, lo diciamo con amarezza, raggiunto l’obiettivo elettorale, la soluzione dei problemi che invocavano ad ogni pie’ sospinto, e’ lontana da venire. Ci stiamo indirizzando verso l’ennesima sconfitta dei rappresentanti di questo centrosinistra di cartapesta – si chiede De Matteis – oppure c’e’ ancora in loro un sussulto di dignita’ politica? Noi non adotteremo la tecnica delle urla al vento e della demagogia, siamo pronti a sostenere l’azione idonea a supportare le giuste ragioni della citta’ e della provincia ma chi oggi governa e’ capace di avere una strategia, e’ capace di rivendicare un proprio ruolo politico e sociale? Oppure – conclude il consigliere – aspettiamo l’ennesima presa in giro di qualche sedicente salvatore della patria?”.

    MpL Comunicazione @ 13:46
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *