• Calendario/Archivio

  • maggio 2022
    L M M G V S D
    « Gen    
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  
    Comune, ma la Corte dei conti?

    Posted on sabato 5 marzo 2011

    Comune non ha ancora i progetti per le case popolari in via Di Vincenzo, perché i due professionisti scelti, dall’amministrazione e dai privati, proprietari di appena un venti per cento di quegli appartamenti, non riescono a mettersi d’accordo. L’aquilano Claudio Millimaggi, per conto del Comune ed il siciliano Marco Niciforo per gli altri condomini, sono ancora in alto mare, c’è tempo quindi per parlare di lavori e di affidamenti senza gara, come ha riportato in commissione bilancio, Enzo Lombardi. Ma com’è stato affidato, l’incarico a Millimaggi? L’interrogativo generale dei commissari, tanto sono abituati ad una gestione affatto limpida, su una questione pubblica che grida vendetta. Il Comune avrebbe dovuto fare un piano di interventi, per riparare o demolire gli alloggi popolari di sua proprietà, da sottoporre al commissario, ma non lo ha ancora fatto, quando già nell’agosto 2009, un’ordinanza di Berlusconi lo aveva previsto, in modo da fare urgentemente i lavori. Con calma, a novembre 2010, è arrivato il decreto di Chiodi che ha messo a disposizione i 43milioni di euro previsti, ma Cialente continua a dormire sonni tranquilli. 184 alloggi comunali, di cui 66 classificati agibili, 92 "E", 8 "C", zero "B", e 26 "F", forse agibili anche questi, e non avere ancora un piano per ripararli, e stranamente la gestione ha già inciampato in qualche ostacolo. L’inerzia è venuta fuori dall’esame del bilancio di previsione, più o meno di prossima approvazione, al quale mancano almeno 32milioni di euro, senza i quali il dissesto è assicurato, ormai si discute sempre delle stesse cose, medesime modalità del fine mandato della precedente amministrazione, con la differenza che il dirigente Cervellini, quello che reggeva tutto il castello, non c’è più, mentre l’assessora Giangiuliani, non ha proprio la stoffa della politica, lei non s’incatenerebbe mai davanti al Mef, per avere certezza di liquidità nelle casse comunali, lei è una a cui basterebbe una riga di rassicurazione ministeriale, per fare un bilancio, nessun problema, i fondi potrebbero arrivare anche dopo trecento anni. E quindi si gira in tondo, sul fatto che dei 553milioni previsti in entrata nel 2010, ne sarebbero entrati solo 286, ormai si parla dei vecchi miliardi come fossero spiccioli, e quindi che facciamo, così va a finire male, e giù pesanti con le solite stroppole. Tanto poi la mano l’alzeranno in tanti. Troppi, pur di non far sciogliere il Consiglio e mollare la poltrona. E via a cavalcare ancora il bordo del disastro delle finanze, senza tentare mai la strada della chiarezza, con conti reali. Cialente e compagnia, aspettano comodi che lo Stato gli copra tutto quanto non hanno più incassato a seguito del sisma, ma guai a pensare a far fruttare quel poco che è rimasto. Patrimonio pubblico, affissioni, pubblicità, sono parole morte per Cialente, per lui contano solo i fitti passivi pagati agli imprenditori aquilani, e mai quelli attivi, per cui ci sono convenzioni vecchie di ventenni, da cui si incassano briciole, ma va bene così, il grosso lo dovremmo incamerare da una spa comunale, l’Afm, che però avanza sempre qualcosa e quindi non paga mai un cent all’amministrazione. Non c’è una regola, anzi non c’è proprio un Regolamento aggiornato, che regoli affitti e vendite del patrimonio immobiliare del Comune, ed un esempio su tutti per capire come stanno andando le cose, lo offre viale Duca degli Abruzzi, dove resta occupato da settimane quell’asilo, classificato "B". Non è l’unico, anzi, ci sono una serie di immobili di proprietà comunale su quella via, o agibili o con danni lievi, ma nemmeno una proposta, per recuperare subito quelle strutture, venderle o vedere di farle fruttare. Neanche per sogno, ma questa è solo la punta dell’iceberg di un inferno amministrativo, che tuttavia la Corte dei Conti continua a tollerare senza problemi.

    Alessandra Cococcetta per L’Editoriale

    MpL Comunicazione @ 20:00
    Filed under: News MpL

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Privacy policy

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com